• Google+
  • Commenta
28 settembre 2006

Trento: aspettando le Olimpiadi della matematica 2007

Le giovani promesse trentine della matematica sono in procinto di partecipare a due giornate intensive di esercitazioni in vista delle “Olimpiadi de
Le giovani promesse trentine della matematica sono in procinto di partecipare a due giornate intensive di esercitazioni in vista delle “Olimpiadi della matematica 2007”, che si terranno nel mese di maggio a Cesenatico.
Nelle giornate di venerdì 29 e sabato 30 settembre, alla Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali, i venti studenti di scuola media superiore, selezionati sabato scorso fra sessanta candidati, parteciperanno a degli incontri di preparazione alle gare che si terranno nella primavera del prossimo anno e che decreteranno la squadra vincitrice a livello nazionale. I migliori matematici d’Italia saranno in seguito ammessi a partecipare alle qualificazioni a livello mondiale.
Negli ultimi anni la Facoltà di Scienze, avvalendosi del supporto di Ivana Da Ponte, responsabile delle gare per la provincia di Trento, e di alcuni docenti dei dipartimenti di Fisica, Matematica, Informatica e Telecomunicazioni, ha seguito il percorso di preparazione alle qualifiche regionali: un impegno importante e finalizzato ad avvicinare i giovani allo studio di materie scientifiche e che ha portato molti studenti trentini ad eccellere in contesti nazionali ed internazionali. Lo scopo dell’evento è quello di risolvere problemi di matematica che non richiedano tecniche a livello universitario, ma piuttosto evidenzino il talento innato dei ragazzi.
Gli studenti migliori vengono individuati attraverso tre fasi di prove selettive: la prima si svolge negli istituti superiori che aderiscono all’iniziativa, in Trentino sono più di venti; la seconda fase è a livello provinciale e si è svolta negli ultimi anni presso le facoltà di Ingegneria o di Scienze; la terza e ultima competizione è a livello nazionale e quest’anno si disputerà a Cesenatico.
Gli studenti trentini hanno una lunga tradizione di ottime prestazioni a tutti i livelli delle olimpiadi della matematica. Non a caso, gli allenatori dei venti finalisti trentini sono Gabriele Dalla Torre e Luca Tasin, studenti di matematica dell’Università di Trento, che sono stati incaricati alla preparazione dei giovani talenti forti del loro glorioso passato nella manifestazione: Gabriele Dalla Torre ha addirittura fatto parte della squadra nazionale nel 2001.
L’iniziativa è finanziata dall’UMI (Unione Matematica Italiana), dalla Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali, che fornisce anche i locali per accogliere le gare regionali e gli incontri di preparazione a quelle nazionali, e dalla Cassa Rurale di Trento.

Per maggiori informazioni:
Facoltà di scienze
Segreteria di Presidenza
tel. 0461 881508
email: presidenza@scienze.unitn.it

Google+
© Riproduzione Riservata