• Google+
  • Commenta
29 settembre 2006

Trento: nuova apertura serale per la biblioteca di Ingegneria

Da lunedì 2 ottobre fino a dicembre la biblioteca di Ingegneria (loc. Mesiano, 77) adotterà, in fase ancora sperimentale, un nuovo ora
Da lunedì 2 ottobre fino a dicembre la biblioteca di Ingegneria (loc. Mesiano, 77) adotterà, in fase ancora sperimentale, un nuovo orario di apertura: dal lunedì al giovedì l’orario sarà continuato, dalle 8 alle 23.30, con un’unica eccezione al venerdì, che avrà come orario di apertura dalle 8 alle 19.45. Per tutta la durata del nuovo orario la biblioteca garantirà fino alla chiusura serale la possibilità di consultare e di chiedere opere in prestito.
L’iniziativa nasce da un’indagine effettuata nell’aprile 2006 tra gli studenti delle facoltà di Ingegneria e Scienze, utenti della biblioteca, dalla quale scaturiva la necessità di avere a disposizione con un orario prolungato le strutture ed i servizi della biblioteca.
L’adozione dell’apertura serale potrà ora consentire agli studenti di rimanere a studiare in locali confortevoli sino a tarda sera (l’uscita dal parcheggio sarà consentita fino alle 24), ma anche di usufruire dei servizi bibliotecari di consultazione e di prestito delle riviste scientifiche e delle monografie. Rimane inalterato invece il servizio di reference per la richiesta di informazioni bibliografiche e il servizio di fornitura di fotocopie.
Il successo dell’iniziativa dovrebbe essere agevolato anche dalla possibilità di contare in un primo tempo sul prolungamento fino alle 21 dell’apertura del bar della Facoltà, al quale si potrà accedere anche con la tessera mensa. In una seconda fase – specialmente se l’apertura della biblioteca sarà trasformata da sperimentale in permanente – vi sarà in programma l’apertura, a fine 2007, di un locale di ristorazione – che si chiamerà “Pasta point e pizzeria” – sottostante il bar della Facoltà, in modo da consentire agli studenti di consumare anche pasti completi.

La biblioteca della Facoltà di Ingegneria
Al 31 dicembre 2005 la biblioteca contava circa 24.612 monografie, 919 titoli di riviste (di cui circa 468 correnti) e 180 posti a sedere. Di particolare rilievo è la collezione di architettura, curata in tutti i suoi aspetti, storico, biografico e tipologico. Anche il settore normativo è ampiamente rappresentato con la presenza di un vasto numero di normative tecniche nazionali ed internazionali in formato cartaceo o elettronico: la normativa italiana UNI, la normativa americana sui materiali ASTM, un certo numero di norme ISO, DIN, ASME, alcune norme del CNR.
Sempre maggiore importanza sta acquistando il patrimonio virtuale, costituito da banche dati e periodici elettronici, che coprono molti settori delle scienze ingegneristiche e garantiscono un aggiornamento costante. Tutto il patrimonio bibliografico, ad esclusione delle tesi di laurea e delle banche dati su cd-rom, è disposto a scaffale aperto nelle sale lettura della biblioteca, è disponibile per la libera consultazione e può essere preso a prestito, salvo i casi previsti dal regolamento del prestito locale del Sistema Bibliotecario di Ateneo.

Struttura della biblioteca:
– Sala distribuzione, prestito e reference: servizio di distribuzione, consultazione e prestito; ufficio per le informazioni bibliografiche e accettazione richieste prestito interbibliotecario nazionale ed internazionale; due postazioni PC per la consultazione del Catalogo Bibliografico Trentino; fotocopiatrici self-service.
– Sala monografie: monografie disposte a scaffale aperto secondo un sistema di collocazione per materia specifico della Facoltà curato dagli stessi docenti; due postazioni PC per la consultazione del Catalogo Bibliografico Trentino.
– Sala periodici: riviste delle ultime due annate esposte in ordine alfabetico.
– Saletta tesi: archivio tesi; spazio riservato per la lettura dei quotidiani.
– Sala multimediale: tre computer per la consultazione delle banche dati della rete d’Ateneo e per la navigazione in internet; un computer per i cd-rom non in rete; un computer per il Catalogo Bibliografico Trentino; una stampante. Deposito periodici di annate arretrate e normativa nazionale e internazionale.
– Copisteria: servizio di foto-riproduzione nel rispetto delle norme vigenti in materia di copyright e diritto d’autore.

Google+
© Riproduzione Riservata