• Google+
  • Commenta
29 settembre 2006

Verona: Il futuro è rosa

Sarà un’occasione per fare il punto sull’universo femminile, il convegno intitolato “A sessant’anni dal primo voto delle donne – le radici dei dirittiSarà un’occasione per fare il punto sull’universo femminile, il convegno intitolato “A sessant’anni dal primo voto delle donne – le radici dei diritti” che si terrà il 27 e 28 ottobre 2006 presso l’Aula Magna del polo didattico Zanotto dell’Università di Verona.
Si ripercorreranno le tracce socio-storico-culturali che portarono al raggiungimento di un traguardo così importante quanto necessario, quel 2 giugno 1946 in cui oltre dodici milioni di donne si recarono per la prima volta alle urne con i figli a seguito, il vestito della festa ed emozionate come conviene quando si sta per compiere un’azione importante: è questa la fotografia delle nostre mamme e nonne che, come racconta la giornalista Anna Garofalo nella cronaca di quel giorno, stringevano le schede come biglietti d’amore e, nell’interminabile fila antistante le urne, conversavano con i loro compagni in modo diverso, per la prima volta alla pari.
Ma si parlerà anche e soprattutto delle problematiche internazionali ancora irrisolte con uno sguardo particolarmente attento alla condizione femminile in medio oriente.
Il 27 Ottobre interverranno Giuliana Sgrena, giornalista del Manifesto rapita a Baghdad dai fondamentalisti islamici e rilasciata il 5 Marzo 2005, che parlerà della situazione in Iraq, e poi a seguire Mehmooda rappresentante di RAWA, Kabul e Nuran Atli, sindaca di Mazidag che parlerà della situazione in Kurdistan.
Il 28 sarà la volta della Tavola rotonda “La politica delle donne” che vedrà protagoniste tra le altre Stefania Prestigiacomo (deputata del Parlamento italiano, già ministra per le Pari Opportunità) e Tiziana Valpiana (senatrice del Parlamento italiano) le quali affronteranno il delicato argomento degli obiettivi raggiunti e degli orizzonti possibili.
Per informazioni contattare i numeri: 045-8027602, 045-8074695 oppure mandare un e-mail agli indirizzi comitato.pariopportunita@univr.it.

Google+
© Riproduzione Riservata