• Google+
  • Commenta
15 settembre 2006

Viagra spam

Accusato di spamming per promuovere l’uso di Viagra. Ad essere oggetto d’indagine da parte delle autorità australiane, un uomo di Melbourn

Accusato di spamming per promuovere l’uso di Viagra. Ad essere oggetto d’indagine da parte delle autorità australiane, un uomo di Melbourne.
L’accusa della quale si stanno cercando le prove sarebbe quella di aver utilizzato lo spamming via mail al fine di promuovere illecitamente il consumo delle pillola blu. Le leggi australiane vietano e ritengono illegale, infatti, la partecipazione alla trasmissione di spam. Perché ci sia illecito, però, è necessario che sia implicato un link australiano. Secondo le indagini, l’australiano avrebbe affittato trentacinque server di computer. L’importo sborsato per il nolo da un provider di origine olandese è di circa 8.000 euro mensili. Oltre due miliardi di mail inviate in un anno.

Google+
© Riproduzione Riservata