• Google+
  • Commenta
9 ottobre 2006

“Conferenza Internazionale sui Diritti Umani Linguistici” alla Stranieri di Perugia

Il 5 e 6 Ottobre 2006, all’interno del calendario previsto per la celebrazione degli ottanta anni di esistenza dell’Università per Stranieri diIl 5 e 6 Ottobre 2006, all’interno del calendario previsto per la celebrazione degli ottanta anni di esistenza dell’Università per Stranieri di Perugia, si è tenuta presso l’Ateneo perugino una conferenza, nata dal dibattito avviato dalla “Conferenza Mondiale di Barcellona” nel 1996 con la creazione della “Dichiarazione universale sui Diritti Umani Linguistici”. Le riflessioni e gli studi su quello che viene indicato come uno dei diritti fondamentali dell’individuo, il diritto alla conoscenza e all’uso di una lingua, a dieci anni dalla prima conferenza mondiale, sono stati ampliati e affrontati da nuovi punti di vista. I cambiamenti sociali e culturali che stanno portando, in Europa e nel mondo, alla diffusione massiccia di lingue prima circoscritte a piccoli Paesi o a comunità ristrette, attraverso grandi migrazioni di popoli, spingono a guardare da nuove prospettive il mondo della comunicazione linguistica. L’obiettivo dichiarato della “Conferenza Internazionale sui Diritti Umani Linguistici”, organizzata dalla Stranieri, è quello di discutere, ad un livello scientifico e specialistico, temi attuali quali il fenomeno del multilinguismo, la necessità di tutelare minoranze linguistiche, per natura più deboli, i cambiamenti in ambito giuridico e legislativo a sostegno del diritto linguistico e le nuove modalità di comunicazione attraverso le tecnologie più aggiornate. Alla conferenza perugina, prima del settore in Italia e divisa in quattro sessioni, per una durata complessiva di due giorni, hanno preso parte personalità importanti del mondo della linguistica e del diritto, docenti di numerose Università e rappresentanti di organizzazioni internazionali, come l’Unesco e la Commissione Europea.

Google+
© Riproduzione Riservata