• Google+
  • Commenta
1 ottobre 2006

Le ultime frontiere della robotica alla Federico II

L’animo umano non avrà più segreti. Forse è questo l’obiettivo finale della robotica e dei recenti studi sull’IL’animo umano non avrà più segreti. Forse è questo l’obiettivo finale della robotica e dei recenti studi sull’I.A. Ricreare, riprodurre i meccanismi, finora nascosti, che risiedono nella mente, per aiutare l’umanità ad una maggiore comprensione del proprio cervello. Un progetto ambizioso, uno scopo non del tutto lontano nel tempo. Di tutto questo, ma anche di altro, si parlerà in un convegno organizzato dall’Università Federico II di Napoli il 17 e 18 ottobre nell’ambito del progetto ETHICBOTS, finanziato, fra l’altro, dall’Unione Europea. Un confronto multidisciplinare che avrà come tema centrale gli sviluppi recenti della robotica e della I.A nel campo dello svolgimento di compiti di cura, di lavoro domestico, di selezione di informazioni in rete, di risoluzione cooperativa di problemi. A tutto questo si aggiungerà l’illustrazione di un nuovo progetto di ricerca, riguardante un sistema di I.A. per il ruolo di assistente educatore. L’ambiziosa macchina avrà come scopo quello di scandagliare le reazioni emotive e le motivazioni di uno studente per facilitare il suo apprendimento. Dati biometrici, esami di gesti, analisi della postura, saranno gli elementi attraverso i quali, questo marchingegno del futuro analizzerà l’interesse generale di uno studente verso una determinata materia. Tale tecnologia fornirà, inoltre, dati sugli errori commessi, sulla distrazione e sui progressi compiuti. Un Grande Fratello nel cervello, a tutti gli effetti. Passi da gigante, insomma, nel mare del progresso scientifico. Gli ostacoli? Quelli di sempre. Porre un limite etico alla ricerca sull’interazione uomo-macchina, innanzitutto; riflettere sulla preservazione e sulla sicurezza dell’identità umana, messa sotto i raggi X di un robot. Tematiche controverse per un dibattito di sicuro interessante. Per maggior informazioni sul convegno contattare il prof. Tamburini (Dipartimento di Scienze Fisiche-Università Federico II).

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy