• Google+
  • Commenta
4 ottobre 2006

LIUC: Autogrill Spa protagonista al ciclo d’incontri “Università-Impresa”

Il ciclo di incontri “Università-Impresa”, a cura del Servizio Relazioni Esterne e Placement dell’Università Carlo Cattaneo – LIU

Il ciclo di incontri “Università-Impresa”, a cura del Servizio Relazioni Esterne e Placement dell’Università Carlo Cattaneo – LIUC, si ripropone con un’interessante iniziativa programmata per giovedì 5 ottobre alle ore 9.30. Al centro dell’appuntamento ci saranno le testimonianze di Cecilia Molinari Risorse Umane – Area Sviluppo e Stephanie Reguer Ricerca & Sviluppo – Manager Ristoranti Autogrill Spa.

Autogrill S.p.A

E’ il primo operatore al mondo nei servizi di ristorazione e retail per chi viaggia. Con un giro d’affari di circa € 3,5 miliardi nel 2005, è presente in 30 Paesi, con oltre 4.500 punti vendita distribuiti in 996 location dove, ogni anno, 51.000 addetti servono più di 800 milioni di clienti.

Il Gruppo è attivo prevalentemente nei canali autostrade, aeroporti e stazioni ferroviarie.

La mission è quella di offrire alle persone in viaggio un servizio di qualità nei settori della ristorazione e retail, con l’intento di generare valore per tutti gli stakeholder, operando nel pieno rispetto delle diversità culturali e dell’ambiente naturale.

E’ la seconda società tra le quotate italiane nel rating ISS Corporate Governance.

Controllata da Edizione Holding, finanziaria della famiglia Benetton, con il 57,09% del capitale sociale, è quotata alla Borsa di Milano dal 1997.

La Società gestisce un portafoglio di oltre 250 marchi di qualità e notorietà internazionale, nazionale e locale in grado di adattare costantemente i servizi alle esigenze dei mercati e dei consumatori e di offrire al concedente un mix di formule funzionali ad ogni occasione di business.
Se per una qualunque altra società la cessione ad un imprenditore privato poteva significare una normale evoluzione, per Autogrill ha rappresentato una tappa fondamentale nella ridefinizione della propria identità e di una aggressiva strategia di sviluppo che l’ha portata ad assumere una dimensione sempre più europea ed internazionale.

Google+
© Riproduzione Riservata