• Google+
  • Commenta
8 ottobre 2006

“Magna Graecia”: il nuovo volto dello stile mediterraneo

Il nuovo volto dello stile mediterraneo parte dall’Università Magna Græcia dove, nei giorni scorsi, si è svolto il IV Congresso Nazi

Il nuovo volto dello stile mediterraneo parte dall’Università Magna Græcia dove, nei giorni scorsi, si è svolto il IV Congresso Nazionale della Società Italiana di Alimentazione e Sport (SIAS) su temi di grande attualità legati alla dieta e all’attività fisica, quale connubio indispensabile per la promozione alla salute e al benessere psico-fisico.

Parlare dei benefici della corretta alimentazione e dell’esercizio fisico, per affrontare le delicate patologie legate agli squilibri alimentari, prevenirli e migliorare così la salute di tutti: questo l’obiettivo del congresso che porta nel titolo – “Il nuovo volto dello stile mediterraneo”- l’importanza di quei principi alimentari sani e apprezzati caratteristici della dieta mediterranea.

Il congresso, organizzato dalla SIAS, si è svolto in collaborazione con l’Ateneo di Catanzaro, che ha contribuito in maniera significativa all’analisi dei temi in programma con il contributo scientifico di numerosi docenti.

La due giorni di incontri si è aperta con la lettura magistrale su “alimentazione e tumori” del professor Pierosandro Tagliaferri della Cattedra di Oncologia dell’Università Magna Græcia, che ha portato i saluti del Rettore Salvatore Venuta ai congressisti intervenuti, e con gli interventi del dottor Vincenzo Capilupi, presidente del Comitato Organizzatore e del dottor Pietro Di Fiore, presidente nazionale SIAS, che hanno evidenziato le numerose iniziative di informazione e aggiornamento scientifico portate avanti in questi anni dalla SIAS sugli aspetti che riguardano le corrette abitudini alimentari e l’esercizio fisico.

Il professor Tagliaferri ha sottolineato come, grazie al progetto fortemente voluto dal Rettore Venuta che ha trovato concretezza nel Campus di Germaneto, il nuovo volto dello stile mediterraneo, con l’Università Magna Græcia, è anche un volto tecnologico, che innesta su una terra ricca di cultura, tradizioni, storia, tutta una serie di saperi ed esperienze diverse che si integrano tra loro per il futuro e lo sviluppo di questa terra e la crescita dei suoi giovani.

Un nuovo volto che si è già caratterizzato con un’apertura e un dialogo positivo e costruttivo con i paesi del bacino del Mediterraneo: basti pensare all’accordo del marzo scorso siglato proprio tra l’Università Magna Græcia e l’Istituto Africano di Oncologia con sede a Sabratha in Libia, per la realizzazione di iniziative cliniche, scientifiche e formative nell’ambito della cura dei tumori, della ricerca e dell’alta formazione.

Durante la lettura magistrale è emerso che la dieta è importante per l’insorgenza di alcune neoplasie: circa il 40% dei tumori, infatti, è correlato ad una cattiva alimentazione. Ecco perché è possibile prevenire il cancro con interventi nutrizionali: una dieta adeguata, sullo stile mediterraneo, è importante allo stesso modo quanto un esercizio fisico adeguato.

Il secondo intervento ha riguardato il legame tra dieta mediterranea e cuore con l’intervento del professor Francesco Perticone, ordinario di Medicina Interna all’Università Magna Græcia, che, esponendo i risultati di alcuni studi sperimentali condotti, ha evidenziato come un’alimentazione scorretta sia in grado di amplificare i fattori di rischio cardiovascolare e quanto sia importante per la salute del cuore mangiare in quantità giusta, frazionata durante la giornata, e soprattutto gli alimenti con funzioni protettive.

I lavori del congresso sono poi proseguiti con la seconda sessione su “Obesità e nuovi approcci terapeutici”, moderata dal dottor Amedeo Giorgetti, con la terza sessione su “Endocrinologia dello sport”, moderata dal professor Antonio Gradilone, e con la tavola rotonda sul tema “L’educazione alimentare nella scuola”, moderata dai dottori Mario Tursi Prato e Giovanna Bruno.

Nella giornata di sabato si è discusso invece di nutrizione, integrazione e doping, e di patologie da malnutrizione.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy