• Google+
  • Commenta
8 ottobre 2006

Parma presenta Cesare Segre

Martedì 10 ottobre 2006, alle ore 17.00, nella Sala delle Feste di Palazzo Sanvitale (P.le J. Sanvitale, 1 – Parma) si terrà la

Martedì 10 ottobre 2006, alle ore 17.00, nella Sala delle Feste di Palazzo Sanvitale (P.le J. Sanvitale, 1 – Parma) si terrà la presentazione del libro inedito “Cesare Segre. Pittura, linguaggio e tempo” (MUP Editore 2006).
Il libro sarà presentato da Mario Lavagetto e Dario Trento. Saranno inoltre presenti Gilberto Greci, Presidente della Fondazione Monte di Parma, Gino Ferretti, Rettore dell’Università deglio Studi di Parma, Ivo Iori, curatore della collana “Opere inedite di cultura”, e Guido Conti, direttore editoriale MUP Editore.
Un inedito saggio di Cesare Segre, unanimamente considerato tra i maggiori filologi italiani.
Segre si interroga sulla reciprocità dei linguaggi e dei segni – immagine, scrittura, suono – conducendo una significativa riflessione sul mondo contemporaneo.
Nei suoi numerosi studi si registrano anche significativi contributi rivolti all’approfondimento dei possibili legami esistenti tra iconologia e linguaggio letterario, studi che hanno aperto in generale nuovi orizzonti alla profondità del processo critico-ermeneutico , studi che qui si concretizzano in un testo che assume il carattere di una luminosa plaquette.
Che cosa implica descrivere a parole un’opera d’arte? Che differenze si possono trovare tra il linguaggio visivo e quello musicale? Quali processi mentali portano al disvelamento dei significati di una determinata opera?
Il filologo Cesare Segre si interroga su queste tematiche nella prolusione all’anno accademico 2005/2006 che ha tenuto presso la Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Parma, qui pubblicata assieme a tre articoli apparsi su “Il Giorno” in cui Segre dialoga con due dei massimi storici dell’arte del Novecento: Meyer Schapiro ed Ernst Gombrich.
Cesare Segre è stato professore ordinario di Filologia romanza nell’Università di Pavia dal 1960 al 2000; ora è professore emerito nella stessa università. Con le sue ricerche ha contribuito in grande misura a introdurre in modo del tutto originale nella critica del nostro Paese metodi ispirati a contenuti strutturalistici e semiotici. Numerose opere, molte delle quali tradotte in diverse lingue, sono state edite da Einaudi. Ha anche pubblicato presso Einaudi, nel 1999, una sua autobiografia: Per curiosità, per la quale gli è stato conferito il prestigioso Premio Grinzane Cavour 2000. Info: MUP Editore – 0521.386014

Google+
© Riproduzione Riservata