• Google+
  • Commenta
18 ottobre 2006

Perugia: Stati Uniti e Cina nell’agenda internazionale del Rettore Giannini

Venerdì 20 e sabato 21 ottobre, a Washington, il Rettore della Stranieri rappresenterà l’Ateneo alla prestigiosa Convention NIAF, che
Venerdì 20 e sabato 21 ottobre, a Washington, il Rettore della Stranieri rappresenterà l’Ateneo alla prestigiosa Convention NIAF, che raggruppa gli italiani d’America; si recherà poi a Pechino dove l’Università per Stranieri di Perugia sarà parte attiva in un grande evento scientifico, culturale ed artistico in occasione della 6ª Settimana della Lingua Italiana nel Mondo
Perugia, 17 ottobre 2006/sg. Alla promozione dell’italiano negli Stati Uniti e in Cina sono dedicati i prossimi impegni internazionali del Rettore dell’Università per Stranieri di Perugia, Stefania Giannini, la quale nel fine settimana si recherà a Washington per l’annuale Convention della prestigiosa National American Italian Foundation (NIAF), la fondazione che più autorevolmente rappresenta gli oltre 20 milioni di cittadini italo-americani residenti negli Stati Uniti.
Ogni anno nel mese di ottobre la NIAF organizza un appuntamento convegnistico al quale segue una serata di gala che tradizionalmente registra la partecipazione del Presidente degli Stati Uniti, di importanti esponenti del mondo politico, culturale e finanziario italo-americano, insieme a quella di numerosi ospiti provenienti dall’Italia.
La Convention NIAF 2006 si aprirà venerdì 20 ottobre nella capitale statunitense con una conferenza dedicata al tema dell’incoming turistico nei due paesi.
Ad essa il Rettore Giannini è stato chiamato ad intervenire per illustrare il ruolo che da oltre ottant’anni l’Università per Stranieri di Perugia autorevolmente svolge nell’insegnamento dell’italiano come lingua straniera, e a tracciare i profili del contributo che, nell’attuazione di tale mandato istituzionale, l’Ateneo offre al comparto turistico e segnatamente a quello di matrice culturale.
L’italiano, infatti, è la quarta lingua più studiata negli Stati Uniti dopo il francese, lo spagnolo ed il tedesco, e l’Italia, secondo il recente studio Open Doors, rappresenta la seconda destinazione più scelta dagli studenti statunitensi per soggiorni di studio all’estero. Dato, quest’ultimo, che sembra confermare la forte crescita che da circa sei anni si registra alla Stranieri nelle iscrizioni di studenti americani, con un incremento delle presenze pari al 30% tra il 2000 e il 2005.
Incisiva, peraltro, è stata in questi anni l’azione di promozione culturale svolta dall’Università per Stranieri di Perugia negli U.S.A., dove attualmente l’Ateneo di Palazzo Gallenga intrattiene rapporti di collaborazione scientifica e di interscambio studentesco con sei prestigiose istituzioni universitarie.
Evento di alto profilo scientifico è quello che successivamente attende il Rettore Giannini a Pechino, dove, nella settimana che decorre da lunedì 23 a domenica 29 ottobre, guiderà una delegazione dell’Ateneo che, in occasione della 6ª Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, promossa dal Ministero degli Affari Esteri in collaborazione con l’Accademia della Crusca, sarà parte attiva in un Convegno dedicato a: ‘Insegnamento dell’Italiano e Multimedialità’.
L’evento, che nasce dalla collaborazione tra la Stranieri e i Ministeri della Pubblica Istruzione, dell’Università e Ricerca e degli Affari Esteri, l’Istituto Italiano di Cultura di Pechino, la Communication University of China, la Beijing Foreign Studies University e Rai Educational, si articolerà in una serie di iniziative che all’assise convegnistica uniranno appuntamenti di carattere artistico e musicale.
Martedì 24 ottobre, presso l’Istituto Italiano di Cultura a Pechino, il Rettore Giannini inaugurerà il terzo ed ultimo allestimento della Mostra “Ottant’anni di Cultura Italiana nel Mondo”, che nel corso dell’anno 2006 ha toccato le città di New York ed Atene, mentre un concerto organizzato in collaborazione con Umbria Jazz, vedrà esibirsi presso la Beijing Foreign Studies University il trio Doctor 3, composto da Danilo Rea, Enzo Pietropaoli e Fabrizio Sferra.
Il Convegno, che si aprirà lunedì 23 ottobre e si svolgerà presso l’Istituto Italiano di Cultura di Pechino e la Communication University of China, costituirà un’importante occasione per l’approfondimento delle conoscenze sull’insegnamento dell’italiano in Cina e sull’impiego dei media nella formazione linguistica. L’iniziativa, inoltre, è mirata ad intensificare i rapporti tra le istituzioni cinesi e quelle italiane nella prospettiva di una migliore diffusione della nostra lingua in quel Paese.
L’agenda dei lavori, oltre alle relazioni tenute da studiosi ed esperti italiani e cinesi, prevede momenti di confronto e discussione finalizzati allo sviluppo di iniziative di ricerca, di aggiornamento e formazione degli insegnanti d’italiano e all’uso dei laboratori multimediali.
“Il cibo e le feste nella lingua e nella cultura italiana” tema della 6ª Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, avrà spazio all’interno dei lavori del Convegno attraverso filmati, concerti e specifiche comunicazioni dei relatori che interverranno all’iniziativa.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy