• Google+
  • Commenta
8 ottobre 2006

Trento: corso di laurea per educatori professionali

Diventare educatori professionali significa occuparsi delle persone, gestire le loro fragilità, riscoprire o valorizzare ciò che pos

Diventare educatori professionali significa occuparsi delle persone, gestire le loro fragilità, riscoprire o valorizzare ciò che possono offrire alla comunità. L’educatore specializzato coordina progetti di formazione e riabilitazione soprattutto su anziani, tossicodipendenti, carcerati, disabili, persone con disagio psichico o giovani a rischio. Scegliere di diventare educatore professionale è sicuramente una vocazione, ma è anche un lavoro impegnativo, da affrontare con una preparazione adeguata.
Per rispondere alla crescente domanda di operatori specializzati in questo settore cruciale, la Facoltà di Scienze cognitive dell’Università di Trento ha attivato un corso di laurea triennale che partirà proprio con l’anno accademico in corso. L’iniziativa nasce grazie alla collaborazione con l’Università di Ferrara e la Provincia autonoma di Trento e coinvolge oltre alle facoltà trentine di Scienze cognitive e di Sociologia, anche la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’ateneo ferrarese.

Gli obiettivi e i contenuti del nuovo corso di laurea saranno presentati ufficialmente lunedì prossimo, 9 ottobre, alle 12 a Rovereto, nella Sala convegni di Palazzo Fedrigotti (primo piano – Corso Bettini, 31). All’inaugurazione saranno presenti il rettore dell’Università di Trento, Davide Bassi, il preside della Facoltà di medicina e Chirurgia dell’Università di Ferrara, Adolfo Sebastiani, insieme ai direttori generali, ai presidi delle altre facoltà coinvolte e ai coordinatori del corso di laurea. Saranno presenti anche il presidente della IV Commissione permanente del Consiglio provinciale, Giorgio Lunelli, e per il Comune di Rovereto il sindaco Guglielmo Valduga e l’assessore all’Università Maurizio Tomazzoni.

Google+
© Riproduzione Riservata