• Google+
  • Commenta
4 ottobre 2006

Trento: Etica ed Economia un nuovo progetto didattico di orientamento

Un progetto interdisciplinare per realizzare un orientamento attivo alla scelta universitaria rivolto ai docenti e agli studenti delle classi quarte
Un progetto interdisciplinare per realizzare un orientamento attivo alla scelta universitaria rivolto ai docenti e agli studenti delle classi quarte e quinte delle scuole superiori. È questa in sintesi l’iniziativa promossa dalla Facoltà di Economia, che sarà illustrata in occasione del convegno “Etica ed economia – percorso di orientamento per le scuole superiori” venerdì prossimo, 7 ottobre dalle 9, nella sala conferenze della Facoltà di Economia.
Alla presentazione e al lancio ufficiale del progetto faranno seguito la visione di un filmato/documentario “We are the poors – cronache dal Sudafrica” e gli interventi di Raffaele Crocco, giornalista RAI ed esperto sul tema, di Camilla Lunelli, responsabile della comunicazione delle Cantine Ferrari, e di Diego Schelfi, presidente della Cooperazione Trentina.

Il progetto, realizzato dalla Facoltà di Economia in collaborazione con la Federazione Trentina della Cooperazione e le Cantine Ferrari, si articolerà in 25 ore durante le quali sarà proposto agli studenti lo studio di casi/dilemmi etici. Saranno organizzati seminari di approfondimento con docenti universitari e della scuola superiore e si concluderà con la valutazione e l’auto-valutazione del percorso di orientamento da parte degli studenti.

L’evento “Etica ed economia” rientra nel progetto cofinanziato dal MIUR (responsabile per l’Università di Trento è Gabriele Anzellotti) dal titolo “Sapere per scegliere, decidere di sapere”. Il progetto realizzerà un sistema di laboratori per dare l’opportunità agli studenti degli ultimi tre anni delle scuole superiori e ai loro insegnanti di confrontarsi con temi e problemi rilevanti nelle diverse aree del sapere, nonché di valutare il possesso delle conoscenze disciplinari e delle competenze trasversali e metacognitive che occorrono per i diversi indirizzi di studio universitario.

A partire da queste attività, agli studenti sarà proposto anche il problema complessivo del processo decisionale per la scelta universitaria. Per far sì che l’esperienza dei laboratori si possa consolidare nel tempo e diventi sempre più efficace, saranno sviluppati i rapporti istituzionali fra l’ateneo, gli istituti scolastici e l’amministrazione scolastica e sarà potenziata la rete di relazioni fra singoli docenti universitari e insegnanti della scuola. Gli insegnanti e gli istituti scolastici saranno inoltre coinvolti in modo determinante nella progettazione e nella realizzazione delle iniziative.

Google+
© Riproduzione Riservata