• Google+
  • Commenta
17 giugno 2011

Università Ca’ Foscari: lo studio della Fondazione Mattei

Dal 16 al 18 giugno si riuniscono a San Giobbe 260 tra i maggiori esperti mondiali di economia, sviluppo e trasformazioni climatiche

Un conto da 7,1 miliardi di euro per l’Italia. Tanto “costerà” in termini economici al nostro Paese l’applicazione della direttiva 2009/28 Ce 20.20.20, che fissa gli obiettivi in campo energetico e definisce le linee guida cui i Paesi della Comunità Europea devono attenersi. La spesa per l’Italia è pari allo 0,54 per cento del prodotto interno lordo.

E’ questo il prezzo della riconversione del sistema economico che l’Italia deve adottare per migliorare la propria efficienza energetica e ridurre nell’aria le emissioni di anidride carbonica.

La previsione è il frutto di uno studio della Fondazione Eni Enrico Mattei (Feem) che verrà presentato sabato a Venezia, nella sede di San Giobbe dell’Università di Ca’ Foscari, nel corso della conferenza internazionale “Governing Global Challenges: Climate Change, Trade, Finance and Development” che riunisce in laguna 260 esperti mondiali sui temi delle trasformazioni climatiche, economiche e finanziarie nell’era della globalizzazione.

Lo studio della Fondazione Eni Mattei (“Copenhagen and Cancun: the cost of the new Eu GHG mitigation policy) traccia dunque un’analisi dei costi che l’Italia dovrà sostenere per centrare gli obiettivi europei fissati per legge. Gli obiettivi strategici da raggiungere entro il 2020 sono tre: il 20 per cento di aumento dell’efficienza energetica, la riduzione del 20 per cento delle emissioni di anidride carbonica (Co2) e il 20 per cento di aumento dell’energia prodotta da fonti rinnovabili. Nei prossimi nove anni l’Italia dovrà quindi investire lo 0,54% del proprio Pil per lo sviluppo delle energie rinnovabili adottando politiche ambientali che le consentano di rispettare i termini della Direttiva CE. Secondo quanto emerge dallo studio un costo del genere potrà essere possibile sulla base di una crescita del Pil del 2 per cento annuo. “Analisi sull’impatto economico dell’adeguamento alla Direttiva Ce sono state condotte anche in altri ambiti – afferma Carlo Carraro, rettore dell’Università di Ca’ Foscari e chairman del comitato scientifico della Fondazione Eni Enrico Mattei – ma i dati emersi da questo studio evidenziano che il costo per l’Italia è superiore alle stime fino ad oggi prodotte”.

Il tema generale della conferenza è il governo delle sfide globali che impegnano il pianeta, a partire dagli scenari delineati dall’enorme quantità di dati oggi a disposizione degli studiosi. La conferenza si articola nei seguenti filoni: ambiente e clima, commercio, problemi di equità e distribuzione, dinamiche e crescita, forniture di energia e sicurezza, problematiche di salute a livello internazionale, povertà, lavoro e sviluppo, conflitti, approvvigionamento di risorse naturali e sicurezza, metodologia, software e dati.

Il programma completo della conferenza è disponibile sul sito:

https://www.gtap.agecon.purdue.edu/events/conferences/2011/default.asp

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy