• Google+
  • Commenta
17 agosto 2011

L’Università di Bari apre le porte ad internet

Dopo diversi anni anche l’Università di Bari si mette al passo coi tempi. Da oggi 17 Agosto 2011 cambia qualcosa nei corridoi e nelle segreterie dell’Ateneo pugliese: niente più code e file agli sportelli, al via immatricolazioni e iscrizioni on line.

Non mancano però i primi problemi. Sono sorti sul pagamento della tassa di 45 euro per poter accedere ai test d’ingresso. Difatti gli studenti che hanno pagato questo contributo per sperare di accedere a facoltà a numero chiuso hanno visto il bollino rosso sullo schermo: mancato pagamento.

L’ateneo però entra in campo, rassicurando gli studenti in preda al panico :

<< I pagamenti effettuati saranno registrati automaticamente in seguito >>. Le tradizionali ricevute cartacee sono, per i segretari dell’Università “importanti da conservare per ogni evenienza“.

Se qualcuno invece ha pagato la prima rata usando le vecchie ricevute, sarà rimborsato dall’Università. Anche se solo virtualmente, secondo le indiscrezioni e le segnalazioni degli studenti. Si tratta della tassa regionale A.di.su. per il diritto allo studio, che è inclusa nel bollettino della prima rata.

Danilo Ruberto

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy