• Google+
  • Commenta
13 settembre 2011

Per la ricerca universitaria arrivano finanziamenti dell’agenzia delle entrate

Cancro e invecchiamento
Finanziamenti per la ricerca universitaria

Finanziamenti per la ricerca universitaria

E’ stato pubblicato sul sito dell’agenzia delle entrate un provvedimento atto a dare contributi alle aziende che incrementanto e favoriscono la ricerca: arrivano finanziamenti per la ricerca universitaria.

I bonus stanziati ai ricercatori e ai loro progetti saranno a sostegno di università sia pubbliche e private, ovviamente riconosciute, così come a istituti pubblici e privati, organismi pubblici di ricerca in materia di aiuti di stato a favore di ricerca, sviluppo e innovazione, enti pubblici.

Il bonus sarà erogato a tutte quelle ricerche e progetti realizzati nel 2012-2013. I contributi però copriranno la sola quota di spesa che eccede la media degli investimenti di ricerca del prossimo triennio 2008-2010.

Il credito d’imposta – è quanto dichiara l’Agenzia – è riconosciuto nella misura del 90% dell’importo che eccede la media degli investimenti effettuati nel triennio 2008-2010. Il beneficio scatta per gli investimenti realizzati nel periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2010 e fino alla chiusura del periodo d’imposta al 31 dicembre 2012. Le imprese ne possono fruire per ciascun periodo d’imposta in tre quote annuali di pari importo“.

Il credito di imposta – conclude – è utilizzabile immediatamente a partire dal giorno successivo a quello di realizzazione dell’investimento che eccede la media degli investimenti in ricerca del triennio 2008-2010“.

Il decreto eroga:

  • 55 milioni di euro per l’anno 2011;
  • 180,8 milioni di euro per l’anno 2012;
  • 157,2 milioni di euro per l’anno 2013;
  • 91 milioni di euro per il 2014.

Il credito d’imposta dovrà essere indicato nella dichiarazione dei redditi che si riferisce all’anno di maturazione.

Danilo Ruberto

Google+
© Riproduzione Riservata