• Google+
  • Commenta
7 ottobre 2011

UniUd:assegnato il premio di laurea “Giuseppe Lombardi” dedicato al tema della sicurezza sul lavoro

Silvia Possagno, ventitreenne di Conegliano (TV), laureata in Scienze giuridiche alla facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Udine, ha vinto la prima edizione del premio di laurea in memoria del magistrato “Giuseppe Lombardi”, del valore di 2 mila euro. Il riconoscimento è stato istituito dall’Ateneo friulano e dall’Assessorato alle infrastrutture, mobilità, pianificazione territoriale e lavori pubblici della Regione Friuli Venezia Giulia, in collaborazione con la famiglia e gli amici del magistrato Lombardi, scomparso prematuramente un anno fa e impegnato nel corso della sua carriera anche nella prevenzione e repressione alle violazioni antinfortunistiche.

Nel corso della commossa cerimonia di premiazione, svoltasi a palazzo Caiselli a Udine, la preside della facoltà di Economia e presidente della commissione giudicatrice, Marina Brollo, ha sottolineato come «il messaggio, forte e chiaro, che l’Università intende dare con questo premio di laurea è che la sicurezza deve essere oggetto di formazione nelle aule universitarie per evitare che finisca, ad incidente avvenuto, nelle aule giudiziarie». «L’Università – ha proseguito Brollo – intende formare i giovani all’insegna di una cultura della prevenzione per realizzare un diritto al lavoro sicuro, come recita il titolo del premio. Per il futuro auspichiamo di rendere stabile il premio e intraprendere altre importanti iniziative di formazione incentrate su queste specifiche tematiche». L’assessore regionale ai trasporti, Riccardo Riccardi, nel ricordare Lombardi come «uomo e magistrato, servitore dello Stato innamorato del suo lavoro», si è detto «emozionato per essere presente a un premio che unisce sicurezza e lavoro, colonne portanti della nostro vivere, all’interno dell’Università, un luogo dove vengono formate le nuove generazioni».

Silvia Possagno si è laureata con il massimo dei voti e la lode in Scienze giuridiche, curriculum economico e dell’impresa, con una tesi su “La valutazione dei rischi nel d. lgs. n. 81/2008. Principi, finalità e soggetti coinvolti”, relatore Valeria Filì. Il premio era riservato a laureati dell’ateneo friulano con una tesi riguardante lo studio del diritto del lavoro, con particolare attenzione alle tematiche del diritto della sicurezza nell’ambiente di lavoro. Alla cerimonia erano presenti, tra gli altri, la moglie del giudice Anna Brusatin Lombardi e i figli, il procuratore della repubblica aggiunto a Udine Raffaele Tito, la presidente della Sezione penale del Tribunale di Udine Angelica Di Silvestre, il presidente di Confindustria Udine Adriano Luci, il giudice del Tribunale di Udine Gianfranco Pellizzoni, Fabrizio Picotti dell’Ordine degli avvocati di Udine, l’assessore provinciale Daniele Macorig, il presidente di Autovie Venete Emilio Terpin.

Nato a Cosenza nel 1958, Giuseppe Lombardi è entrato in magistratura nel 1990 ed è stato sostituto procuratore della Repubblica, prima presso la Pretura e poi presso il Tribunale di Udine. Dal 2004 è stato giudice del Tribunale di Udine, assegnato alle funzioni civili, e dal 2008 ha operato a Trieste. Nella sua carriera si è occupato in particolare di reati connessi alle violazioni in materia di sicurezza sul lavoro, infortuni e malattie professionali, campo nel quale ha tenuto corsi e pubblicato testi. Ha collaborato con l’Ateneo friulano come docente di un Corso di perfezionamento dedicato alla prevenzione e protezione dai rischi professionali.

Google+
© Riproduzione Riservata