• Google+
  • Commenta
14 dicembre 2011

UniUd: riflessioni sul linguaggio di Raimon Panikkar con lo studioso Paolo Calabrò

Proseguono all’Università di Udine i seminari a ingresso libero dedicati al tema “Parola creativa: traduzione, musica e poesia nella letteratura di lingua inglese” con la partecipazione di studiosi di rilievo internazionale. Giovedì 15 dicembre alle 10, nella sala Convegni di palazzo Antonini in via Petracco 8 a Udine, Paolo Calabrò, studioso del pensiero di Panikkar, Bellet, Illich e Bauman, interverrà sul tema “La parola del filosofo e il termine dello scienziato. Riflessioni sul linguaggio a partire da Raimon Panikkar”.
L’iniziativa proseguirà fino a gennaio 2012 ed è organizzata nell’ambito del Progetto di ricerca Prin “‘Parola creativa’ e ‘termine scientista’ nelle lingue e letterature in inglese: modelli interculturali e di partnership” coordinato a livello nazionale da Antonella Riem Natale, docente di letteratura inglese e preside della facoltà di Lingue dell’Ateneo friulano.

I seminari saranno tenuti da ospiti internazionali e artisti “nativi” che lavoreranno in sinergia con gli studiosi del Partnership Studies Group, gruppo di ricerca dell’Università di Udine che ha l’obiettivo di indagare la relazione tra modelli “dominanti” ed “ugualitari” in ambito linguistico, letterario e pedagogico a partire da fenomeni testuali di diversa natura.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy