• Google+
  • Commenta
3 aprile 2012

Inghilterra docet: vendersi la faccia per pagarsi gli studi.

Parliamo di Ross e Moyse , due giovani studenti della prestigiosa università di Cambridge. Il primo laureato in neuroscienze, l’altro in economia. Insieme hanno pensato al modo più comodo ed efficiente per affrontare la spesa consistente dell’importante ateneo anglosassone:  sfruttando il proprio volto!

Facendosi pagare un “fitto” giornaliero da imprese pubblicitarie con cifre invidiabili che hanno sfiorato persino le 400 sterline hanno egregiamente risolto il loro problema!

Ma non parliamo di un hobby, di un lavoretto part-time   invidiabile. Ross e Moyse hanno dato vita non solo ad un modello di lavoro per universitari da seguire, ma ad una vera e propria impresa. A partire dall’ottobre dell’anno scorso hanno inaugurato un sito web, www.BuyMyFace.com , grazie al quale hanno avuto l’opportunità di stringere importanti contratti lavorativi con una serie di noti marchi pubblicitari .

Per merito di coloro che hanno “comprato la loro faccia” , Ross e Moyse hanno portato a compimento il loro percorso universitario, ed ora, con la laurea in tasca continuano ad investire nella genialata da matricole. A breve infatti si faranno spazio nella pubblicistica internazionale. Proprio Ross ha asserito che “arrivano richieste da più Paesi: da Hong Kong, Stati Uniti e da tutta Europa” ! 

Altro che faticose giornate a sgobbare nei pub londinesi per pochi pound, altro che umili commessi ! Ross e Moyse sono dei veri “imprenditori del volto”.

Morale della favola? Bisogna inventarselo un lavoro, al giorno d’oggi!

Google+
© Riproduzione Riservata