• Google+
  • Commenta
10 agosto 2012

L’indignazione dilaga all’Università del Salento.L’Udu: serve chiarezza

LECCE 10/08/2012 L’Unione degli Universitari di Lecce è fortemente indignata per la tempesta che da una settimana si è abbattuta e ha macchiato l’amministrazione dell’Università del Salento circa l’annullamento del concorso per le tre unità di personale tecnico-amministrativo predisposto a fine 2011 dal Direttore Amministrativo.

Nonostante l’Università italiana stia subendo importanti cambiamenti a causa delle ultime riforme dettate dal Governo Tecnico, l’Università del Salento, terzultima nella Grande Guida Universitaria 2012/2013, continua ad aggravare la sua posizione e reputazione.  Per tutti gli studenti dell’Università del Salento è sconfortante leggere costantemente il logo della propria Università sui quotidiani per scontri interni al mondo accademico.

Tutto ciò diviene sempre più frustrante proprio nel momento in cui, gli stessi studenti prendono coscienza della natura delle problematiche interne: ancora una volta ci si trova d’innanzi a dibattiti e questioni meramente personali che non aiutano la crescita dell’Univeristà stessa. L’Indignazione è ciò che irrompe dalle dichiarazioni degli studenti salentini: è irresponsabile annullare un Consiglio d’Amministrazione nel quale erano state approvate anche delibere in favore ad alcuni servizi per gli studenti o addirittura sabotare il Senato Accademico in cui si discuteva l’offerta formativa.

Ad acuire l’intera questione è l’attuale posizione della classe politica che, dopo un lungo silenzio circa i reali disservizi dell’Università del Salento, si è risvegliata prendendo una posizione tale da alimentare le polemiche mentre continua a tacere sui reali problemi dell’università.

Da quanto emerge dal parere generale degli studenti dell’ateneo leccese e dell’Associazione studentesca Udu, importante sarebbe, oltre a fare unicamente chiarezza sull’attuale questione senza trasformarla in una speculazione politica, capire quali saranno le misure adottate dall’amministrazione Laforgia dopo l’approvazione del Governo della manovra per l’aumento delle tasse agli studenti universitari, contenuta nella Spending Review.

I componenti dell’Udu si considerano definitivamente stanchi e amareggiati, ritenendo che la dialettica e i dibattiti interni all’Università siano necessari per la crescita dell’istituzione stessa; infatti, i membri dell’associazione studentesca continueranno a rivendicare i diritti degli studenti dell’Università del Salento Inoltre, dichiarano fermamente di voler continuare a svolgere il loro lavoro, portando di fronte agli organi accademici le questioni che più interessano la crescita dell’università, cercando di stroncare ogni forma di polemica di natura politica- elettorale.
Immagine tratta da “http://www.quotidianodipuglia.it“.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy