• Google+
  • Commenta
10 ottobre 2012

Dall’India una crema per tornare vergini

Non so quanto una crema, che agisce a livello locale, possa riuscire a portare nuovamente i muscoli della vagina alla tonicità che avevano all’età di 18 anni». E’ quanto affermato da Nisreen Nakhoda (le cui dichiarazioni sono state riportate da Tgcom) medico che lavora come consulente per la salute sessuale per il sito web Mdhil, in merito alla crema “18 again“ (di nuovo 18 anni) commercializzata dalla Ultratech, una società che ha sede a Mumbai.

Si tratta di una crema tonificante per vagina che promette di far provare alle donne la sensazione di essere di nuovo vergini.  Il costo della nuova crema? E’ di circa 44 dollari. Il composto contiene vari ingredienti naturali, tra cui mandorle, melograno, polvere d’oro e aloe vera . Dal momento che è già in commercio, risulta, ovviamente, testata clinicamente.

Lo pubblicità in tv non lascia dubbi circa l’obiettivo che si pone la crema, nonché la donna che decide di farne uso. Infatti, lo spot in onda sulle tv indiane, vede una donna in sari che fa il suo ingresso con movenze ammiccanti in un atrio e inizia a ballare in modo allusivo con il partner affermando, con voce languida, di sentirsi come la primissima volta: come una vergine.

Questa strategia pubblicitaria e di marketing piace ben poco a dottori, gruppi di donne e utenti dei social media, che  vedono nel prodotto un mezzo che potrebbe soltanto rafforzare l’idea radicata in India che intende il sesso prima del matrimonio come qualcosa di condannabile, dunque come un vero e proprio tabù. Intanto, Rishi Bhatia, presidente di Ultratech, ha difeso il prodotto affermando che esso non restituisce la verginità, ma è in grado di far provare nuovamente le emozioni di quando la donna era ancora illibata.

I medici restano scettici circa la reale efficacia della crema. E non sono mancati i pareri negativi in merito da parte di Annie Raja della National Federation of Indian Women (Federazione nazionale delle donne indiane). La stessa ha dichiarato che la crema potrebbe causare un complesso di inferiorità in alcune donne e quindi anziché dare potere al sesso femminile, il prodotto potrebbe creare l’effetto opposto, andando inoltre a rafforzare la visione patriarcale, nonché la nozione secondo cui tutti gli uomini desiderano una donna vergine per la prima notte di nozze

fonte

Google+
© Riproduzione Riservata