• Google+
  • Commenta
25 novembre 2013

A Giorgio Parisi il Nature Award for Mentoring in Science

Università degli Studi di ROMA “La Sapienza” – A Giorgio Parisi il Nature Award for Mentoring in Science Oggi al Quirinale è stato conferito al fisico della Sapienza il prestigioso premio della rivista scientifica Nature come riconoscimento alla carriera.

Giorgio Parisi

Giorgio Parisi

Nella cornice del Quirinale è stato conferito oggi dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano il Nature Award for Mentoring in Science al fisico della Sapienza Giorgio Parisi.

Il riconoscimento è promosso dalla rivista scientifica internazionale Nature per premiare il miglior mentore e la capacità di ispirare con il proprio insegnamento nuove generazioni di scienziati. L’attribuzione viene fatta sulla base delle proposte presentate da ex allievi, il cui stesso curriculum scientifico viene valutato. Il Nature Award for Mentoring in Science, attribuito ogni anno a un Paese diverso, in questa ottava edizione del  2013, è stato assegnato all’Italia e affidato a una commissione giudicante presieduta da Luciano Maiani.

Giorgio Parisi, da più di 40 anni fonte d’ispirazione per le nuove generazioni di fisici, ha ricevuto il riconoscimento alla carriera, insieme a un premio del valore di 5.000 euro, per il contributo che le sue ricerche sui sistemi disordinati hanno dato alla fisica teorica. Vasta la adesione della comunità scientifica alla sua candidatura, espressa con motivazioni diverse, ma accomunate dal riconoscimento della sua personalità straordinaria.

“L’elemento chiave di Giorgio è la sua apertura e generosità nel condividere idee, suggestioni e pensieri con tutti, che lo ha reso un “open source” ante litteram.” Così sottolinea l’ex allievo Enzo Marinari, ora anche lui docente al dipartimento di Fisica della Sapienza, uno dei 5 sostenitori della candidatura di Parisi al premio.

Le altre nominations valutate per il conferimento del Nature Award for Mentoring in Science sono di Roberto Benzi che insegna Fisica teorica all’Università Tor Vergata di Roma e descrive Parisi come “un insegnante meraviglioso e fonte d’ispirazione continua. Il lavoro innovativo che ha condotto sui vetri di spin – aggiunge Benzi – ha aperto la strada per applicare gli strumenti quantitativi all’analisi dei sistemi complessi in biologia”.

Guido Martinelli, direttore della Scuola internazionale superiore di studi avanzati di Trieste (SISSA), spiega come “molti studenti desiderano lavorare con lui non solo per la qualità della sua ricerca, ma anche perché è una persona cordiale e disponibile: ha creato generazioni di fisici eccezionali in diversi settori, che ricoprono posizioni di rilievo in importanti istituti di ricerca e università in tutto il mondo”.

Federico Ricci Tersenghi, docente di Fisica teorica della Sapienza ricorda che “Giorgio non ha mai lasciato senza risposta le domande che gli ho posto in 20 anni di conoscenza. Il fatto poi di lavorare contemporaneamente su più argomenti scientifici, offre ai suoi studenti la possibilità di fare ricerca ad ampio raggio”.

Francesco Zamponi, ora docente all’Ecole Normale Superieure di Parigi, lo ricorda come tutor del proprio Phd e ne sottolinea “la grande capacità di sostenermi in un progetto ambizioso, spingendomi ad affrontare il rischio di esplorare argomenti innovativi”.

Il Premio, è articolato in due categorie, per la carriera e per l’attività di mentorship.

Insieme a Giorgio Parisi è stato premiato alla carriera a pari merito il chimico Vincenzo Balzani dell’Università di Bologna, mentre la biologa Michela Matteoli dell’Università degli Studi di Milano ha ricevuto il premio per l’attività di mentorship nel corso della carriera.

“In un’epoca in cui i laboratori sono sotto pressione per far fronte alla concorrenza – ha dichiarato Philip Campbell caporedattore di Nature – è fondamentale mantenere l’efficacia tecnica e l’integrità etica della propria scienza, rafforzando allo stesso tempo la creatività. Per questo, l’attività di mentoring dedicata ai giovani ricercatori non è mai stata così importante come oggi. Non è scontato che gli scienziati siano dotati di competenze di mentoring e siano in grado di esercitarle. Questo è il motivo per cui sono lieto di celebrare quest’anno la notevole attività di mentoring dimostrata in un Paese d’illustre cultura scientifica: l’Italia”.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy