Stefano Paleari -
Redazione Professionisti

PROFESSIONISTA UNIVERSITÀ > docente ingegneria

avatar

Nato a Milano il 24 gennaio 1965, Stefano Paleari si è laureato con Lode in Ingegneria Nucleare presso il Politecnico di Milano nel 1990.

Dal 2001 è professore ordinario in Analisi dei Sistemi Finanziari presso l'Università degli Studi di Bergamo.

Dal 2006 al 2016 è stato Direttore scientifico di ICCSAI (International Center for Competitiveness Studies in the Aviation Industry).

Da aprile a giugno 2006 è stato Visiting scholar alla CASS Business School di Londra.

Dal 2009 al 2012 è stato esaminatore esterno nel Master of Science del corso di Air Transport Management della Cranfield University, in Gran Bretagna.

Dal 2009 è Airneth Academic Fellow e membro dell'Airneth Scientific Board, gruppo internazionale degli accademici più rappresentativi nel campo del trasporto aereo.

Dal 2009 al 2015 è stato Rettore dell’Università degli Studi di Bergamo.

Dal 2011 al 2013 è stato membro della giunta e segretario generale della CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane).

Dal 2013 al 2015 è stato Presidente della CRUI.[1]

Dal 2013 al 2017 è stato membro del board EUA (European University Association).

Da ottobre 2015 è direttore scientifico del gruppo di ricerca HERe nell’ambito dell’accordo di collaborazione tra CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università italiane) e Università degli Studi di Bergamo sullo studio della governance dei sistemi di higher education.

Dal gennaio 2016 è membro del Comitato d’indirizzo dell’Istituto Toniolo, ente fondatore e promotore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Nel giugno 2016 è stato visiting scholar presso il Max Planck institute for the History of Science di Berlino.

Dal luglio 2016 è membro del Coordinating Council for Higher Education of Portugal, organo consultivo del Ministro della Scienza, della Tecnologia e dell’Università portoghese.

Da novembre 2016 a maggio 2018 è stato Presidente del Comitato di coordinamento di Human Technopole

Da maggio 2017 è Commissario straordinario di Alitalia, su nomina del Ministero dello sviluppo economico.