• Google+
  • Commenta
23 maggio 2014

Mucca Pazza: Uniud su mucca pazza, encefalopatie e spongiformi trasmissibili

Mucca Pazza

Università degli Studi di Udine – Mucca pazza: in ateneo il workshop con alcuni dei più autorevoli ricercatori a livello mondiale

Mucca Pazza

Mucca Pazza

A uniud si parla della mucca pazza, si farà il punto sulle encefalopatie spongiformi trasmissibili, nell’ambito del convegno internazionale Prion 2014 in corso a Trieste

Si terrà all’Università di Udine martedì 27 maggio il workshop “Animal tse”, dedicato alle principali malattie da prioni negli animalicome la mucca pazza.

Interverranno molti fra i più autorevoli ricercatori a livello mondiale che si occupano delle encefalopatie spongiforme trasmissibili (TSE), le cosiddette malattie della mucca pazza. L’appuntamento è dalle 9 alle 16 presso l’aula magna dell’ateneo friulano, in piazzale Kolbe 4 di via Chiusaforte a Udine.

Università di Udine: Malattie della mucca pazza

Presiederanno il workshop sulle malattie degli animali e della mucca pazza Marco Galeotti dell’Università di Udine, Giovanni Di Guardo dell’Università di Teramo e Mark Zabel del Prion research center della Colorado State University. Per informazioni sulle modalità di partecipazione: prion2014@theoffice.it; marco.galeotti@uniud.it. Il workshop è organizzato nell’ambito del convegno “Prion 2014 – Prions: epigenetica and neurodegeneratve diseases” organizzato dalla Scuola internazionale superiore di studi avanzati – Sissa che si tiene a Trieste dal 27 al 30 maggio.

«Sebbene il clamore mediatico sul morbo della mucca pazza sia sensibilmente calato negli ultimi anni – spiega Marco Galeotti -, sono ancora notevoli le energie spese da ricercatori di tutto il mondo per cercare di rispondere ai numerosi quesiti che ancora rimangono sulla patologia, eziologia e diagnosi di questa e di altre encefalopatie spongiforme trasmissibili che colpiscono animali ed uomo. Lo studio comparato di queste malattie sarà utile in particolare per capire quanto ancora rappresenti un rischio per l’uomo la cosiddetta variante della malattia di Creutzfeldt-Jakob (vCJD), l’encefalopatia spongiforme che deriva dal morbo della mucca pazza e che a colpito in particolare nei paesi del Regno Unito, ma anche in Italia».


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy