• Google+
  • Commenta
19 novembre 2014

Studentati Universitari di Ancona abbandonati dalle istituzioni

Università Politecnica delle Marche – Le istituzioni ad occhi chiusi di fronte al problema degli studentati

Domenica 16 novembre l’ACU Gulliver ha allestito al centro della città di Ancona, presso la Galleria Dorica,  la mostra fotografica sugli studentati, già presentata all’interno delle Facoltà, con l’obiettivo di far conoscere alla cittadinanza, alle istituzioni e al mondo politico le pessime condizioni in cui gravano le Case dello Studente di Ancona.

Da un lato il riscontro della cittadinanza sugli studentati  è stato molto positivo: tanti passanti si sono fermati ad “ammirare” la mostra, e a discutere con i ragazzi che vivono negli studentati e con i ragazzi del Gulliver presenti, indignati per lo stato in cui versano gli studentati, mostrato chiaramente dalle foto esposte.

Le dichiarazioni di Gulliver sulla situazione Studentati ad Ancona

“Dall’altro,  – Dichiara l’associazione Gulliver – nonostante la lista di coloro che hanno ricevuto inviti personali fosse molto lunga (esponenti della regione, del comune e della provincia; partiti politici a livello cittadino e regionale; tutte le istituzioni coinvolte in qualche modo nella tematica del diritto allo studio nel territorio anconetano), la risposta è stata molto deludente.”

“Gli unici ad aver accolto l’invito sono stati il Rettore dell’Università Politecnica delle Marche, Prof. Sauro Longhi, e la capogruppo del Partito Democratico in Consiglio Comunale, Loredana Pistelli e il Sig. Carlo Cotichelli per la CGIL Marche.”

“La scarsa partecipazione del mondo istituizionale e politico conferma la poca attenzione ed importanza data alla componente studentesca nella città di Ancona, e conferma il disinteresse totale che ha portato gli studentati in questi anni a diventare un luogo indegno da rifilare a studenti borsisti.”

“Da anni infatti, l’ACU Gulliver ha portato alla loro attenzione questa tematica degli studentati ricevendo, però, soltanto risposte negative, culminate con il disinteresse totale nei confronti dell’invito alla mostra.”

“Il fatto di non essersi interessati a questa nostra iniziativa in cui, anche se in modo indiretto, c’era la possibilità di vedere con i propri occhi le condizioni terribili degli studentati, riteniamo sia un’ulteriore riprova della mancanza di volontà di risolvere la questione.”

“Questo ovviamente non fermerà le nostre azioni per cercare di risolvere questa situazione degli Studentati an Ancona, – Dichiara Gulliver – la cui risoluzione è ormai diventata improcrastinabile. Siamo determinati ad andare avanti, per ridare dignità a dei luoghi che ospitano ogni giorno studenti provenienti da tutta Italia, che scelgono la nostra Regione per studiare e per maturare e crescere come cittadini e che invece si trovano accolti da strutture inospitali, per portare avanti l’idea di uno studentato nuovo, moderno, centro di socializzazione e di incontro tra studenti.”

“Per questa ragione, saremo pronti a mobilitarci e a mettere in campo altre azioni affinché, chi ne possiede la responsabilità, prima su tutti la Regione, smetta di girarsi dall’altra parte e si faccia finalmente carico della questione.” – Conclude l’associazione –


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy