Fav
  • Google+
  • Commenta
23 giugno 2006

Torino: consegnate le Borse di Studio Piemonte Sport

50 gli studenti atleti destinatari del contributo stanziato dalla Regione Piemonte ed erogato tramite bando di concorso: i criteri di selezione sono s50 gli studenti atleti destinatari del contributo stanziato dalla Regione Piemonte ed erogato tramite bando di concorso: i criteri di selezione sono stati il rendimento universitario (media superiore ai 24/30) e i meriti sportivi nell’ultimo Anno Accademico.

Dal 2001 a oggi le Borse di Studio Piemonte Sport, grazie all’impegno della Regione Piemonte e del CUS Torino, hanno aiutato oltre 200 studenti-atleti ad affrontare il difficile impegno studio-allenamenti-gare. Con un investimento di 150.000 ?, nel 2006 aumenta il numero degli studenti sostenuti con le borse di studio, che passano da 30 a 50.

A consegnare le borse l’ assessore regionale allo Sport Giuliana Manica e il presidente del CUS Torino Riccardo D’Elicio, insieme al pro-rettore del Politecnico Prof. Marco Mezzalama e al padrone di casa Gianni Romeo.

«Le Borse di Studio Piemonte Sport intervengono in un momento particolare della vita sportiva dei giovani atleti, anni di scelte difficili in cui il giovane deve poter contare sull’aiuto delle istituzioni per non abbandonare e poter affrontare i sacrifici spesso duri del conciliare studio e agonismo. Il nostro intento è quello di sostenere queste scelte impegnative e formare concretamente i giovani campioni. Da sempre ? spiega Manica – lo sport universitario è una fucina di atleti di alto livello. Le borse di studio intervengono proprio nel momento cruciale in cui la giovane promessa si trasforma in certezza. Sono un aiuto fondamentale per dar modo ad ogni atleta di poter dimostrare le proprie capacità».

«Devo ringraziare la Regione Piemonte per aver continuato, negli anni, a sostenere le Borse di Studio Piemonte Sport. E’ uno dei pochi casi in Italia in cui un Ente regionale sostiene l’attività sportiva universitaria di vertice con investimenti così importanti commenta D’Elicio – I ragazzi che premiamo oggi sono tutti atleti di alto livello e contemporaneamente ottimi studenti, ovvero l?esempio pratico di quanto il CUS Torino vuole promuovere. L’aumento del numero di borse di studio testimonia la condivisione di un progetto che vuole salvaguardare le eccellenze della regione. Si parla di eccellenze in campo economico, enogastronomico e in molti altri settori. Noi proponiamo le eccellenze dello sport universitario, persone che dedicano lo stesso entusiasmo e impegno allo studio e allo sport, riuscendo ad ottenere il massimo da entrambi».

Le Borse di Studio Piemonte Sport rientrano nel più ampio sistema di interventi della Regione Piemonte a sostegno dei giovani e dello sport, che vanno dai premi Coni alle associazioni sportive, alle borse di studio Fidal -Primo Nebiolo per l’atletica leggera, a sostegno di giovani atleti tra i 14 e i 19 anni di tutte le province piemontesi, che hanno saputo unire il profitto scolastico a risultati sportivi di prestigio. Senza dimenticare il Premio Piemonte 2006, istituito dalla Regione nel 2000 2001, che ha lo scopo di fornire un aiuto concreto a supporto delle società sportive e delle Fderazioni Sportive Nazionali sul territorio piemontese.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy