• Google+
  • Commenta
25 giugno 2010

Università degli Studi di Catania: Globalizzazione, competitività internazionale e crescita economica dei grandi Paesi avanzati

L’economia e la società sono oggi al centro di una rivoluzione paragonabile alla Rivoluzione Industriale, tanto per le dimensioni, quanto per le conseguenze che essa ha e avrà sull’economia mondiale. La rivoluzione attuale è basata sulla globalizzazione dei mercati resa possibile dalla rapida diffusione della tecnologia informatica e dalla creazione della nuova information economy.
Sono questi i temi al centro della lezione che il prof. Dominick Salvatore, professore di economia e direttore del programma di dottorato in economia della Fordham University di New York, terrà sabato 26 giugno (ore 9,30, aula magna della facoltà di Agraria, Polo Bioscientifico di via Santa Sofia 98, Catania), in occasione del seminario conclusivo del ciclo Jean Monnet – Modulo europeo 2009/2010.

«La globalizzazione, un tempo, si esauriva nella semplice esportazione di beni e servizi – spiega l’esperto – e, al limite, nel trasferimento di alcuni impianti produttivi all’estero. Oggi, la globalizzazione implica molto di più, e cioè il fatto che le decisioni manageriali, anziché essere rivolte alla singola regione o nazione, devono tenere in considerazione il mondo intero come mercato rilevante. Anche il mercato del lavoro è diventato globale, con i lavoratori dei Paesi ricchi sempre più in concorrenza con quelli dei paesi in via di sviluppo, specialmente quelli dei mercati emergenti».

Il seminario – organizzato dal dipartimento di Scienze economico-agrarie ed estimative dell’Università di Catania e dalla cattedra ad personam Jean Monnet (prof. Filadelfio Basile) – esaminerà pertanto come la globalizzazione abbia influito e influisca sulla competitività internazionale dei grandi Paesi avanzati (inclusa l’Italia) e sulla loro crescita economica. Il prof. Salvatore è infatti tra i massimi studiosi della materia, tra i numerosi libri da lui pubblicati ci sono anche “International Economics” (Economie Internazionali) – tradotto in dieci lingue, uno dei testi universitari venduto nel mondo in milioni di copie – e “Theory and Problems of Microeconomics” (Teoria e Problemi di Microeconomia), tradotto in 15 lingue.

A introdurre la relazione dell’esperto, consulente tra l’altro della Banca Mondiale, del Fondo Monetario Internazionale e dell’Economy Policy Institute, alla presenza del rettore Antonino Recca, sarà il presidente del comitato organizzatore, prof. Francesco Bellia. Il dibattito e la consegna degli attestati finali ai partecipanti dell’intero ciclo saranno curati dal prof. Filadelfio Basile.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy