• Google+
  • Commenta
9 giugno 2010

Università degli Studi di Parma: Premio speciale nell’ambito del concorso europa e giovani 2010 al dott. Filippo Ricci

Il Dott. Filippo Ricci, laureato alla Facoltà di Giurisprudenza dell’Ateneo di Parma, e attualmente iscritto alla Scuola per Professioni Legali dell’Università di Parma, ha partecipato al Concorso Europa e Giovani 2010 organizzato dall’ Istituto Regionale Studi Europei Friuli Venezia Giulia (IRSE) aggiudicandosi, lo scorso 23 maggio a Pordenone, il Premio Speciale di 600 euro promosso dalla Banca di Credito Cooperativo Pordenonese.
Il concorso, giunto alla 33ª edizione, ha proposto tracce guida piuttosto impegnative, che escludevano ogni analisi superficiale o proclamazione generica di fede europeistica. E molti giovani hanno dimostrato di saper individuare con acutezza le nuove sfide europee, entrando nel merito dei problemi, con analisi mirate a seconda del proprio ambito di studi.
Il Dott. Filippo Ricci ha svolto in modo eccellente una traccia su “Totalitarismo soft?”, elaborando una tesi incentrata sul grande vuoto lasciato dal crollo delle ideologie e la crisi del “momento partecipativo” in Europa. Un’analisi che parte dalle esperienze di totalitarismo del secolo scorso per ricercarne l’anima. Oggi l’Unione Europea ha impresso agli Stati membri una cultura democratica e liberale, ma sussistono una serie di fattori che devono indurre a non abbassare la guardia: il potere delle comunicazioni favorisce la diffusione di nuove “ideologie di plastica”.

Google+
© Riproduzione Riservata