• Google+
  • Commenta
1 luglio 2010

Eccezionale vittoria. Delmas Obou, Campione Italiano Juniores

Delmas Obou, pisano, astro nascente della velocità azzurra, ha attraversato un inizio stagione molto difficile.
Durante un allenamento collegiale della nazionale giovanile, si era procurato un trauma muscolare che lo ha frenato nella preparazione alle gare fin dal mese di gennaio.

Spinto da una grande forza di volontà ed aiutato dal fisioterapista Simone Casarosa, della pisana Fisiokinetic, Delmas ha cercato in ogni modo di reagire e di limitare i danni iniziando, seppur non nel migliore dei modi, a partecipare alle gare cercando in pista la migliore condizione.

Il ragazzo, dopo un esordio al Meeting di Pont Donnas ad inizio giugno con un eccezionale risultato di 10.41 (troppo aiutato, però, dal vento favorevole (3m/s) e quindi irregolare), è stato chiamato a dare prova delle sue condizioni e del suo valore ai Campionati Italiani Juniores, allo Stadio Adriatico di Pescara nello scorso week-end.

Come premio, oltre a potersi aggiudicare il titolo di campione italiano,
c’era in palio anche il biglietto per il viaggio a Moncton (Canada), sede dei prossimi Campionati del mondo in calendario dal 19 al 25 luglio prossimi.
Un’occasione davvero irripetibile e da non perdere.
Subito in batteria, ha dato prova del suo valore, facendoci ammirare un capolavoro: una prova sui 100 metri di grande spessore, una corsa lineare e fluida che lo ha portato all’arrivo nel tempo di 10.58, abbondantemente inferiore al minimo fissato dalla IAAF (10.64).

Detto fatto, qualificazione ottenuta con successo!
C’era però da conquistare il titolo nella finale e per averlo era necessario superare, tra gli altri, Basciani, l’atleta romano campione italiano indoor.
La partenza incerta e la progressione iniziale tutta in salita, hanno portato Delmas a dover inseguire gli avversari, situazione difficile per un velocista soprattutto se giovane e con una esperienza ancora da formare.
Bastava però mettere in regime il motore, e l’atleta cussino ha subito rimontato e non ci sono state storie per nessuno!!!

E’ Campione Italiano in 10.62 ed ora lo aspetta un mese di duro lavoro per cercare di recuperare certe forme di allenamento che finora non ha potuto svolgere per via del trauma muscolare. Lavoro che gli dovrebbe far acquistare maggior brillantezza e fiducia per conquistarsi, alla prossima rassegna mondiale, il successo e la vittoria che merita!
Volere è potere e lui lo ha dimostrato!

Teresa Vinci

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy