• Google+
  • Commenta
16 luglio 2010

Sapienza: premio CITTA 2010 per lauree Magistrali e Specialistiche

Il Centro di Ricerca Interdisciplinare Turismo Territorio Ambiente – CITTA – promuove il Premio CITTA 2010, riservato a tutte le lauree Magistrali (ordinamento 270) e Specialistiche (ordinamento 509) della Sapienza. Questo premio nasce con l’obiettivo di accrescere la cultura degli studenti della Sapienza sui temi del Turismo, del Territorio e dell’Ambiente, con particolare riferimento alle specificità del Made in Italy.

Il CITTA è un Centro Interdisciplinare di Ricerca istituito nel 2003 per iniziativa di due dipartimenti della Sapienza – Sociologia della Comunicazione e Studi Geoeconomici, Linguistici, Statistici, Storici per l’Analisi Regionale. Esso focalizza l’attenzione sul Made in Italy e, in particolare, su un preciso campo d’esistenza: i servizi turistici, il marketing del territorio (e delle attività tipiche che vi insistono) e l’ambiente. Il tratto distintivo del Centro risiede nella possibilità di poter condurre progetti complessi in chiave interdisciplinare, potendosi avvalere delle variegate competenze scientifiche dei propri afferenti e, laddove necessario, individuando i migliori partner esterni da integrare in staff, sia avvalendosi delle partnership accademiche, nazionali e internazionali, che di tecnici specialisti.

La decisione di istituire questo premio si inscrive, pertanto, nell’ottica di incentivare gli studenti ad indirizzare la loro attenzione verso settori che promettono grandi opportunità di lavoro nel prossimo futuro. L’occasione, per di più, è in grado di offrire una prestigiosa vetrina culturale ad alcuni tra i migliori laureati della Sapienza.

Il concorso consiste nel selezionare le migliori tesi discusse in Sapienza tra il Gennaio 2009 e il Dicembre 2010, con votazione non inferiore a 100/110, che abbiano ad oggetto studi e ricerche sul Made in Italy nei seguenti settori: turismo (turismo e produzioni agroalimentari di qualità, con particolare attenzione alle formule innovative di offerta), territorio (con riferimento alle tecnologie digitali e all’innovazione nella promozione turistica italiana) e beni culturali (riguardante l’innovazione nella valorizzazione turistica dei beni culturali).

I premi sono costituiti dalla pubblicazione di un estratto di ciascuna tesi vincitrice, nella Collana dei Quaderni del CITTA, e da un premio in denaro di 1000 euro per ciascuna delle tre tesi vincenti in ognuna delle categorie.

Per informazioni sulla modulistica e sui tempi di presentazione delle domande si visiti il sito

Arturo Catenacci

Google+
© Riproduzione Riservata