• Google+
  • Commenta
16 luglio 2010

Università di Udine: A portata di mano, grazie alle moderne tecnologie digitali

Nuovi strumenti multimediali per dialogare con i propri studenti

Smartphone, Facebook e YouTube per scoprire opportunità formative e servizi dell’ateneo

Udine, 16 luglio 2010 – Conoscere le opportunità formative dell’università di Udine? Da oggi è possibile farlo anche attraverso il proprio smartphone, tramite Facebook e YouTube. Attraverso un video, sul sito dell’università www.uniud.it e YouTube, è lo stesso rettore Cristiana Compagno a illustrare le ragioni della scelta dell’università di Udine come sede di studi. Con lo smartphone, tramite il Quick Response presente sulle miniguide d’ateneo, è possibile accedere al sito dedicato all’offerta didattica 2010/2011 in qualunque momento e ovunque ci si trovi. Tramite Facebook è possibile entrare in contatto con l’università di Udine e la sua Scuola Superiore e conoscere tutte le ultime notizie. L’ateneo friulano, infatti, nell’ottica di offrire ai propri studenti e aspiranti matricole nuovi mezzi di comunicazioni agili e al passo con i tempi ha deciso di cogliere la sfida della comunicazione che passa attraverso le più attuali tecnologie digitali e il web.

«L’università di Udine – spiega il rettore Cristiana Compagno –, laboratorio di nuovi paradigmi scientifici e di innovativi modelli didattici e culturali, ha accolto le sollecitazioni del mondo digitale scegliendo nuove forme multimediali audio-video per dialogare con i propri studenti. Si tratta di strumenti che valorizzano il rapporto stretto e vivo tra studenti e docenti che caratterizza il nostro ateneo a misura di studente, un ateneo fortemente radicato sul territorio e, al contempo, aperto al mondo e alla società del futuro».

Ancora, dalla creatività dell’artista friulano Paolo Comuzzi e dello studio grafici Cdm associati nasce lo spot promozionale dell’ateneo “Coloriamo la materia grigia” visibile anche su YouTube. Infine, i colori delle dieci facoltà, simbolo delle tante e diverse possibilità che i giovani hanno di progettare il proprio futuro sfruttando la materia grigia e colorando come preferiscono il proprio domani, dalla confezione delle bustine di zucchero accompagneranno il sorseggiare di un caffè. Le iniziative realizzate sono state organizzate e implementate dal Centro servizi informatici e telematici, dal Centro stampa e dal Centro linguistico e audiovisivi dell’università di Udine.

«La comunicazione globale e dinamica – sottolinea il delegato per le Reti, sistemi telematici e informatici di ateneo ed e-learning, Raffaella Bombi – viaggia sui blog e nei forum, attraverso le comunità virtuali e i social network, nelle piattaforme per la didattica on line, luoghi di incontro e di interazione». Per questo, «l’università di Udine ha scelto – conclude Bombi – di essere presente anche attraverso nuovi strumenti informativi e di condivisione di idee, di cultura e di esperienze, certamente in grado nel mondo di oggi di avvicinare gli studenti al mondo universitario e che sono del tutto familiari ai nostri diciottenni “nativi digitali”».

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy