• Google+
  • Commenta
4 settembre 2010

Al via l’edizione 2010 della Start Cup Umbria/Marche

Appuntamento con l’edizione 2010 della Start Cup Umbria/Marche per la promozione di nuove idee di business imprenditoriale. C’è anche l’Universià di Macerata tra i promotori dell’edizione 2010 della Start Cup Umbria/Marche. L’iniziativa, alla cui organizzazione hanno partecipato anche gli atenei di Camerino e Perugia, ha come obiettivo quello di fornire agli aspiranti imprenditori delle due regioni i mezzi e le conoscenze per poter realizzare concretamente la propria idea di business, con un occhio rivolto in particolare alla ricerca e all’innovazione.

La partecipazione alla competizione è riservata a docenti, ricercatori, personale tecnico, laureati, specializzandi e dottorandi delle tre università; chiunque fosse interessato deve far pervenire la propria iscrizione all’ateneo di appartenenza entro il 15 settembre. Tra i vari business plan presentati, ne verranno selezionati tre: i vincitori, oltre ad intascare rispettivamente 7.000, 5.000 e 3.000 euro, avranno l’opportunità di accedere alla seconda fase della manifestazione, il Premio Nazionale per l’Innovazione 2010, che si terrà a Palermo il 3 dicembre. Anche per quest’occasione sono previsti sostanziosi premi in denaro: al primo classificato andranno infatti ben 60.000 euro, 30.000 euro al secondo ed al terzo 20.000.

La Start Cup, dunque, si configura come un’importante occasione di formazione e crescita per gli aspiranti imprenditori di Marche ed Umbria, un’opportunità per sviluppare contatti professionali, acquisire una vera e propria “cultura dell’impresa” e dar corpo alle proprie idee.

Ancora una volta, insomma, l’ateneo maceratese si mostra sensibile alla necessità di una sinergia tra mondo accademico e mondo industriale, sinergia che sta diventando sempre più importante per lo sviluppo del tessuto economico-sociale del nostro Paese.

Per informazioni: Università di Macerata, startcup@unimc.it; www-b.unipg.it/startcup (sito internet Università di Perugia).

Marco Loprete

Google+
© Riproduzione Riservata