• Google+
  • Commenta
14 ottobre 2010

Università degli studi di Catania: Welcome Day Erasmus

Lunedì (ore 10) a Villa Citelli il benvenuto dell’ateneo agli studenti stranieri

Da quest’anno in distribuzione ai 162 ragazzi in arrivo a Catania la “bussola hitech”: vademecum di orientamento all’ateneo e alla città

È tutto pronto all’Università di Catania per accogliere i 162 studenti stranieri in arrivo in città per svolgere il Programma LLP Erasmus Studio. L’ateneo ospiterà infatti, già a partire dal primo semestre dell’a.a 2010/11, giovani provenienti da 14 Paesi: Austria (1), Olanda (1), Repubblica Ceca (1), Grecia (2), Portogallo (2), Belgio (3), Slovacchia (3), Ungheria (4), Francia (5), Turchia (5), Gran Bretagna (6), Polonia (8), Germania (10) e ben 111 dalla Spagna.

La giornata di benvenuto si svolgerà lunedì 27 settembre alle 10, nell’Auditorium di Villa Citelli. Ad accogliere gli studenti e a fornire loro i primi strumenti utili alla conoscenza e alla comprensione della cultura italiana, oltre che ad illustrare i dettagli riguardanti la documentazione necessaria per espletare il periodo di studio all’università, ci saranno il delegato del rettore all’Internazionalizzazione, Francesco Priolo, il coordinatore istituzionale Erasmus, Lina Scalisi, il dirigente dell’Area della Ricerca e direttore amministrativo dell’Università di Catania, Lucio Maggio, l’Ufficio per i Rapporti internazionali che si occupa dell’intera gestione del Programma. Seguiranno la presentazione di un corso di cultura italiana organizzato a cura del Centro linguistico e multimediale d’ateneo (Clma), e la presentazione delle attività messe a punto dalle delegazioni catanesi delle associazioni studentesche riconosciute dall’Agenzia nazionale Erasmus, Aegee (Association des Etats Généraux des Etudiants de l’Europe) e Esn (Erasmus Student Network).

Tra le iniziative in calendario per la prima settimana di orientamento in ateneo, anche una visita guidata multilingue al Monastero dei Benedettini, curata dall’associazione Officine Culturali e fissata per giovedì 30 settembre. Ma non è tutto, una “bussola hitech” sarà inoltre consegnata a tutti gli Erasmus “incoming”: si tratta di un vademecum in lingua inglese, l’Ects Information Package, distribuito in formato elettronico su una pen drive che i ragazzi potranno sempre agevolmente consultare senza l’ingombro del formato cartaceo. Una “mappa” pensata proprio per orientare gli studenti stranieri che contiene, oltre all’offerta formativa completa, ai contatti del personale d’ateneo incaricato di seguire il loro percorso didattico e ai servizi, anche indirizzi utili e indicazioni pratiche sulla vita culturale catanese.

Google+
© Riproduzione Riservata