• Google+
  • Commenta
29 novembre 2010

Test d’intelligenza veri o falsi?

Vi sono Medici che ancora scrivono libri sulla classificazione delle razze degli uomini, alcuni ananlizzano come facevano i nazzisti le classificazioni fisioniomiche del Lambroso di cui nemmeno un anno fa riaprirono il museo a torino un’infamia per i cittadini del sud, che nel ‘800 durante il brigantaggio fu serbatoio per gli studi di questo pseudo-dottore. Infatti molti dei teschi o crani mummificati di questo pseudo-museo sono di questo periodo di occupazione del sud per l’unità d’italia.Pur essendoci pochi medici “distratti” che dichiarano ancora, che i test sull’intelligenza sotto un determinato parallelo dimostrano la scarsa intelligenza di quelle popolazioni, la scienza a dimostrato che ciò è errato, in quanto i test verrebbero svolti in condizioni non simili nelle popolazioni di riferimento, per tanto falsati.
Infatti, tali test, dimostrano che popolazioni con fattori simili di conoscenza, ambiente in cui si vive e altri fattori, avrebbero dati risultati simili; anche se, a detta degli stessi scienziati essendo molti i fattori che influenzerebbero il risultato dei test, pur essendo di riferimento non possono essere accettati come scientificamente rilevabili.
Allora si è continuata la ricerca dimostrando che vi sono diversi tipi di intelligenze e quindi gli uomini hanno attitudini e preferenze per date materie, al di là di quelle che un dato soggetto potrebbe avere; cioè intelligenze diverse porterebbero a genialità diverse che spesso non vengono espresse propio per fattori ambientali.
Di conseguenza i test più realistici dovrebbero essere mirati a dati argomenti per avvicinarsi al tipo di intelligenza posseduto da quella data persona pertanto modulati su misura.
Allora questi test d’intelligenza sono veritieri? la risposta giusta secondo gli scienziati sarebbe dipende dal soggetto dai suoi fattori ambientali e quindi dalla modulazione del test in base ai fattori e gli argomenti.
Quindi tutti i test di intelligenza uguali per campioni di soggetti dovrebbero essere difettati dai fattori non presi in considerazione che mancando ne falserebbero i rilustati.
Non resta che affidarsi a medici preparati su questioni psicologiche per valutare lo status di un soggetto in quanto sarebbe difficile poter falsare il linguaggio del corpo a domande mirate ed un medico che conosce il soggetto potrà valutarlo nell’ambito dei fattori che ne compongono lo status privato-ambientale.

A.C.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy