• Google+
  • Commenta
9 dicembre 2010

L’Europa tra Identità e Pluralità culturale. Quali prospettive?

Spesso si è soliti sostenere che il dialogo è uno degli elementi essenziali sui quali poggiare l’intera società. Questa non è una costatazione di poco conto proprio perchè oramai ai nostri giorni niente può essere lasciato al caso e sempre più spesso anche l’interesse del singolo non deve essere di ostacolo alla collettività in modo da arrecare grave pregiudizio per i consociati.

Oramai si moltiplicano le culture, gli interessi, il modo di approcciarsi alle questioni più disparate da parte non soltanto dei soggetti interessati, ma anche di “semplici” cittadini i quali in maniera quasi sempre positiva riescono a far sentire le propria voce a riguardo.

Si è soliti soffermarsi su tutto. Una delle questioni che maggiormente attrae la curiosità e sulla quale si dibatte in maniera incessante anche da parte della dottrina, è riferito al problema identitario.

Ma come è possibile, ci si chiede, riuscire a mescolare più culture e tutelare in maniera sempre adeguata gli interessi delle varie collettività globalmente considerate?

Interrogativi, questi, sempre attuali ai quali non è mai facile rispondere in maniera imperativa e secondo alcuni, in maniera soddisfacente.

Per mantenere alto questo dibattito, venerdì 10 dicembre All’università degli studi di Foggia si svolgerà il seguente convegno ” L’Europa tra Identità e Pluralità culturale: quali prospettive?”

E’ prevista anche la presenza del noto giornalista Magdi Allam.

Abbiamo deciso, insieme al resto del corpo docenti -sostiene il Magnifico Rettore dell’Università di Foggia prof Giuliano Volpe di affrontare questo tema nel nostro Ateneo perchè questo è un tema di profonda attualità e del quale è sempre bene essere informati in maniera sempre più adeguata. Nessuno infatti, a maggior ragione in questo periodo storico, può sentirsi distaccato dal contesto che caratterizza il nostro Paese. E’ solo guardando al futuro che si possono raggiungere dei punti fermi sui quali fare perno per migliorare la vita delle nuove e giovani generazioni“.

Marco Cristofaro

Google+
© Riproduzione Riservata