• Google+
  • Commenta
9 gennaio 2011

Apre il Caffè letterario a Cosenza

O uomini che avete una mente sana, bevete il caffè e non curatevi dei calunniatori che lo denigrano con sfacciate menzogne”. Bevetelo, prendetene generosamente perché nel suo aroma si dileguano le preoccupazioni e il suo fuoco incenerisce i torbidi pensieri della vita quotidiana (Hadjibun di Medina).

Anche a Cosenza finalmente nasce il caffè letterario. Caffè per nutrire il corpo e lo spirito. Viene fondato per la volontà dell’amministrazione comunale della città e di un ragazzo Francesco Sperandio, pianista e concertista vincitore della gara bandita dall’assessorato ai lavori pubblici per ripristinare l’antica struttura dell’ ex deposito ferroviario in piazza Matteotti. “Rompere gli schemi” fra istituzioni e i cittadini, è questa la frase che Sperandio ha ripetuto più volte durante la conferenza stampa tenutasi lo scorso trentuno dicembre.

Il fatto che esso sorga nel centro della città significa trasparenza e apertura verso tutti i cittadini. Un’ottima struttura che offrirà attività culturali e artistiche. L’arte e la cultura, spiega Francesco, sono considerate spesso un peso. Cosenza è come tutte le altre città dove commercializzare il sapere non è una vergogna poiché se ciò non avviene la cultura muore.

La struttura dunque sarà galleria d’ arte e contenitore di sport e musica. Tutte le attività saranno abbinate a menù di ristorazione. I libri all’ interno del caffè cambieranno in base all’ evento che si organizzerà. Gli eventi saranno organizzati con la collaborazione della libreria Mondadori. Molto dettagliata durante la conferenza stampa è stata la descrizione dell’ intero ambiente da parte dell’ architetto Adalgisa De Filippis: Quattrocento metri quadri che richiamano gli antichi caffè letterari settecenteschi (ovviamente reinterpretati) lo spazio si presenta con un volume rettangolare con tetto a capriate e vetrate ampie che conferiscono all’ ambiente grande luminosità.

Il bar si apre con forma di ferro di cavallo che sarà sempre cangiante per rispondere alla vivacità delle persone che accoglierà. A chiudere la conferenza stampa sono state le parole di Salvatore Perugini sindaco della città di Cosenza il quale si e’ soffermato a lungo sulla parola “Caffè letterario”: “E’ un termine che vuole esprimere interessi collettivi;

Si dice entusiasta di due giovani come Sperandio e la De Filippis così determinati a promulgare il sapere ad altri giovani come loro; E conclude dicendo: “Il contenuto del caffè lo dobbiamo fare noi con la voglia di imparare nuove cose”. Finisce così la presentazione del locale sobrio ed elegante che sarà presto arricchito e “addolcito” da uno splendido pianoforte che delizierà le varie attività a suon di note.

Carmen Cospite

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy