• Google+
  • Commenta
16 gennaio 2011

Liberalismo e storia d’Italia. Convegno all’Università del Sannio

Parlare della storia e dei suoi numerosi avvenimenti in maniera positiva è un qualcosa di appassionante. Tutti gli uomini sono portati a parlare di questo o di quell’ epoca storica che ha caratterizzato il nostro Paese. Ognuno di noi infatti si sente attratto (chissà perchè) da un particolare periodo-momento storico. Beh non c’è niente di più bello, più positivo, intrigante.

Insomma parlare del passato oltre ad arricchire il nostro bagaglio culturale serve anche e soprattutto a capire i numerosi passi che sono stati fatti per arrivare a questo tipo di società, che, non da tutti potrà essere apprezzata, ma che senza dubbio sta a significare che l’uomo è riuscito a sapersi confrontare con i suoi simili; dagli argomenti più futili, a quelli più impegnativi e per questo meritevoli di assoluta meditazione.

Con l’intenzione di ripercorrere le tappe significative del passato, lo scorso 14 gennaio 2011 all’università del Sannio di Benevento si è svolto un incontro dal tema “Liberalismo e Storia d’Italia“.

Fautore di questo dibattito è stato il dott. Luigi Compagna il quale nel suo intervento oltre ha approfondire in maniera efficace il tema del dibattito ha voluto parlare in maniera del tutto aperto con la platea di studenti. Un discorso sincero, franco, senza fronzoli proprio per fare capire l’importanza di conoscere le nostre radici storiche. A fine dibattito queste sono state le sue impressioni che in maniera molto amichevole ci ha rilasciato.

Essere a contatto con una platea così giovane mi riempe di orgoglio. Nonostante in questo periodo ci sia un pò di tumulto in ambito universitario, mi sento di essere positivista per tutto l’afflusso di giovani che quotidianamente popolano gli Atenei del nostro Paese. Noi adulti, dobbiamo essere capaci di investire sui giovani. Far sentire a questi ragazzi la fiducia che certamente meritano. Questo credo sia uno dei passi fondamentali per uscire da questo momento di empasse. Soltanto quando la giovane generazione si sentirà sorretta potrà compiere senza dubbio lavori di grande spessore economico e culturale. Per quel che riguarda la conferenza che si è svolta in questo ateneo, devo dire che sono compiaciuto di questo lavoro che in poche ore è stato svolto. I ragazzi hanno ascoltato in maniera attenta il mio intervento. Segno evidente che anche loro sono appassionati ad una materia così interessante e piena di sfaccettature come tranquillamente si può classificare la storia globalmente intesa“.

Marco Cristofaro

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy