• Google+
  • Commenta
20 gennaio 2011

Università di Parma : Missione di assistenza sanitaria dell’Ateneo in Perù

Dal 24 novembre al 23 dicembre 2010 il Prof. Cesare Beghi, docente presso la Sezione di Cardiochirurgia dell’Università di Parma e Presidente del CUCI (Centro Universitario per la Cooperazione internazionale dell’Ateneo) ha svolto una importante missione di assistenza sanitaria presso l’ufficio della Cooperazione dell’Ambasciata d’Italia a Lima, in Perù, insieme al Dott. Massimiliano Leporati, medico in formazione specialistica della Sezione di Chirurgia Maxillo Facciale, diretta dal Prof. Enrico Sesenna.

La partecipazione alla missione da parte di medici dell’Università di Parma nell’ambito dei progetti di Cooperazione Internazionale del Ministero degli Esteri, lungi dall’essere solo un momento di “volontariato”, ha rappresentato una esperienza di grande crescita professionale e di confronto con le massime autorità nazionali in materia di salute e di formazione di un grande Paese come il Perù.

«I risultati ottenuti all’interno di un processo potenzialmente epocale di rivoluzione del sistema sanitario peruviano – così spiega il Prof. Beghi – sono il frutto del lavoro assiduo di eccellenze professionali ed umane che agiscono di concerto con il popolo ed il governo peruviano e che poco hanno a che vedere con opere di “beneficienza” o di “mutuo soccorso”. La partecipazione come medici dell’Università di Parma è stata infatti una grande opportunità come professionisti, un privilegio come uomini e un orgoglio come italiani».

Il mandato della missione era legato ai temi dello sviluppo di schemi e modelli di Medicina Familiare, sia relativamente al disegno strategico di un modello di medicina di base, sia per la predisposizione di adeguati meccanismi operativi e schemi di sostegno dell’assistenza familiare specie sui temi delle reti di offerta dei servizi di salute e della loro gestione.

La partecipazione dell’Università di Parma ha avuto come obiettivo quello di creare un modello di attenzione rinnovato, basato sulla salute familiare e comunitaria, ponendo enfasi sulla promozione della salute e sulla prevenzione delle malattie.
L’intento dei medici che hanno partecipato è stato dunque quello di favorire lo sviluppo delle capacità di professionisti in salute familiare in grado di operare in maniera efficace ed integrata sul proprio territorio rispondendo al bisogno di salute della comunità in maniera efficace, opportuna e tempestiva.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy