• Google+
  • Commenta
2 febbraio 2011

Erzurum 2011: grandi azzurri

Tutti i risultati della squadra azzurra maschile e femminile alle universiadi di Erzurum. Finora vinte sei medaglie. L’avventura turca di Erzurum dei nostri azzurri ci sta regalando molte soddisfazioni. La manifestazione si è aperta il 27 Gennaio nel migliore dei modi. Il bottino della squadra italiana, nella prima giornata di gare, è stato subito di un oro e due bronzi. Si tratta di medaglie importanti che permettono alla squadra azzurra di salire nelle prime posizioni del medagliere.

Le atlete azzurre hanno infatti dominato la prova di salto speciale con l’oro di Elena Runggaldier e il bronzo di Lisa Demetz. La Runggaldier ha realizzato il miglior salto in entrambe le serie chiudendo con 240,8 punti, davanti alla giapponese Yurika Hirayama (221,4) e alla compagna di squadra che ha chiuso con 218, 6 punti. La fondista Virginia De Martin è invece giunta terza nella 5 Km a tecnica classica, una gara vinta dalla russa Iksanova sull’ucraina Grygorenko.

L’inaspettato oro nella gara di salto alle Universiadi e’ stato dedicato da Elena Runggaldier alla sua amica Simona Senoner, compagna di squadra azzurra e recentemente morta all’improvviso in Germania durante una trasferta per una competizione. L’allenatore Fabian Ebenhoch, assente in Turchia perché sta seguendo le altre azzurre ai campionati mondiali juniores in Estonia, si ritiene pienamente soddisfatto. Chi non lo sarebbe del resto.

Anche il settore maschile ha mostrato i muscoli ed è riuscito a strappare ottimi risultati nello snowboardcross. Omar Visintin e Federico Raimo sono infatti riusciti a conquistarsi il podio a Erzurum. Gli azzurri si sono qualificati al secondo e al terzo posto nella finale vinta dal tedesco Kostantin Schad. Bravo Leonardo Mona, trentunesimo all’esordio in una competizione internazionale. Tra le donne buoni risultati per Giovanna Costa e Giulia Manfrini, che vincono la finalina e si classificano così quinta e sesta nella gara vinta dalla ceca Klara Koukalova.

La sesta medaglia è arrivata durante la seconda giornata di gare con il bronzo di Chiara Carratù nel supergigante femminile dello sci alpino. La napoletana, che si è piazzata terza nella gara vinta all’americana Katlyn Hartman sulla polacca Karolina Chrapek, ha chiuso con un ritardo di 29 centesimi dalla vincitrice.

La manifestazione si concluderà il 7 Febbraio ma i nostri azzurri hanno ancora cinque giorni di tempo per riuscire a realizzare almeno un altro oro e chiudere nel migliore dei modi la meravigliosa avventura di queste universiadi. Forza ragazzi.

Claudio Capanni

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy