• Google+
  • Commenta
21 aprile 2011

Intervista alla Dottoressa Ernestina Alberesi

Pochi giorni fa, presso l’ Università degli Studi di Salerno si è svolto il seminario indetto dall’ Associazione Nazionale Cerimonialisti Enti Pubblici , sulla storia del Cerimoniale.
L’ Associazione Nazionale Cerimonialisti Enti Pubblici è stata fondata nel 2007 per iniziativa di un gruppo di addetti al cerimoniale appartenenti a vari Enti. Oggi conta oltre un centinaio di soci. E’ l’ unica Associazione che, in Italia, riunisce chi si occupa di cerimoniale e di rappresentanza istituzionale.
Fra i suoi scopi vi è quello di contribuire alla crescita professionale e alla definizione di un preciso profilo del cerimonialista, figura ancora abbastanza indeterminata.
Pochi giorni fa, presso l’ Università degli Studi di Salerno si è svolto il seminario indetto dall’ Associazione Nazionale Cerimonialisti Enti Pubblici , sulla storia del Cerimoniale.
L’ Associazione Nazionale Cerimonialisti Enti Pubblici è stata fondata nel 2007 per iniziativa di un gruppo di addetti al cerimoniale appartenenti a vari Enti. Oggi conta oltre un centinaio di soci. E’ l’ unica Associazione che, in Italia, riunisce chi si occupa di cerimoniale e di rappresentanza istituzionale.
Fra i suoi scopi vi è quello di contribuire alla crescita professionale e alla definizione di un preciso profilo del cerimonialista, figura ancora abbastanza indeterminata.
L’ Associazione Nazionale Cerimonialisti Enti Pubblici si propone anche di favorire la creazione di una rete di rapporti e relazioni fra i cerimonialisti italiani e lo sviluppo di una cultura condivisa.

Fra le iniziative realizzate :

– il seminario formativo del novembre 2008 a Venezia sul tema : “ Il quadro storico del cerimoniale”.

– il dibattito del marzo 2009 a Bologna su “ Il nuovo cerimoniale a tre anni dall’ approvazione del decreto di riordino della materia”

– l’ indagine sulla figura professionale

– il seminario formativo dell’ ottobre 2009 a Roma sul tema “ Cerimoniali a confronto”

– il seminario del marzo 2010 a Padova “ L’ uso pubblico dei simboli nazionali e locali”

– il seminario dell’ ottobre 2010 a Torino su “ Cerimoniale territoriale e pubbliche relazioni”

Per molti il cerimoniale è inteso come un’ attività di relazione o segreteria, lei cosa risponde?

“ Può essere anche questo, ma sicuramente è molto di più. Riguarda l’ ambito del rappresentante istituzionale. Un’ attività di segreteria si limita ad organizzare le cose.
Un’ attività di cerimoniale deve organizzare le cose in maniera tale che risulti evidente il ruolo della persona istituzionale per cui sta lavorando.”

I riti pubblici non sono mai spontanei ?

“I riti pubblici sono coordinati, organizzati dalle autorità pubbliche che li promuovono.”

Come si fa a diventare cerimonialisti ?

“ Purtroppo non c’ è un percorso di studio strutturato. Noi , in Italia, non abbiamo ancora la laurea in cerimoniale; cosa che avviene nelle altre realtà Europee. Si accede attraverso interessi personali, o attraverso percorsi interni presso Enti specializzati.

In Italia avete delle sedi secondarie? Se non sbaglio la sede principale è a Bologna?

“ La sede dell’ Associazione è per nostra consuetudine presso la sede della Presidenza,che attualmente è Bologna. Prima era Venezia, l’ anno prossimo non lo so; magari Salerno perché no..”

Pablo Arturo Di Lorenzo

Google+
© Riproduzione Riservata