• Google+
  • Commenta
6 aprile 2011

Politecnico di Milano : Firmato accordo di ricerca

Un filo diretto Italia – Finlandia unirà la ricerca scientifica internazionale nell’ambito delle Scienze della Vita. Con il contributo di Fondazione Cariplo e il patrocinio dell’Ambasciata Italiana ad Helsinki, Politecnico di Milano e VTT – Technical Research Centre of Finland inaugurano ufficialmente oggi, 4 aprile 2011, il progetto di ricerca che li vedrà impegnati insieme fino al 2013. Il memorandum d’intesa è stato firmato nel corso del convegno Biomimetic materials @ Politecnico di Milano che si è svolto nell’Aula Magna del Politecnico di Milano in Piazza Leonardo da Vinci32, a Milano.

Quali sono gli obiettivi del progetto?
La cooperazione didattica e scientifica tra Politecnico e VTT porterà all’avvio di progetti di ricerca congiunti nell’ambito di Salute, Ambiente, Bioingegneria ed Energia. L’interazione continua tra ricercatori internazionali e studenti permetterà la creazione di un network di eccellenza, caratterizzato da una forte impronta pedagogica, che si porrà come punto di riferimento per la comunità scientifica internazionale.

Uno degli obiettivi centrali del Politecnico è l’internazionalizzazione. Grazie a questo progetto si incrementeranno gli scambi di docenti, ricercatori e studenti di dottorato di ricerca e Post-Doc.
Gli studenti, in particolare, saranno introdotti in un contesto internazionale grazie ad uno specifico percorso di formazione post-laurea, occasioni di mobilità e di interazione con i colleghi stranieri.

Come perseguirli?
Attraverso lo sviluppo di una piattaforma tecnologica che consenta la connettività sia tra i partner del progetto che con la comunità scientifica internazionale, il reclutamento di studenti di dottorato e Post-doc e il sostegno alla mobilità di docenti, ricercatori e studenti.
La “contaminazione scientifica” tra i ricercatori di tutte le unità del progetto, inoltre, sarà valorizzata, garantendo al contempo la creazione di specifici percorsi di formazione locali e internazionali nell’ambito delle Scienze della vita.

Il risultato dei tre anni di collaborazione previsti saranno pubblicazioni e brevetti internazionali che forniscano un chiaro impatto sulla ricerca avanzata nel campo delle Scienze della Vita.
Un impatto che influenzerà fortemente anche la didattica di base nel settore.

Google+
© Riproduzione Riservata