• Google+
  • Commenta
3 aprile 2011

Roma Tre: Presentazione InnovAction Lab 2011

Nel 2010, 48 ragazzi delle Facoltà di Ingegneria ed Economia hanno sviluppato 12 business idea successivamente presentate a 30 venture capital e business angels, nel convegno “Innovazione per la sostenibilità delle imprese”. Il miglior gruppo ha vinto il Silicon valley study tour, in palio anche quest’anno.Nel 2010 Roma Tre ha organizzato un ciclo di seminari sul tema dell’innovazione tecnologica e non e dell’imprenditorialità per incentivare gli studenti a inventare e proporre idee e progetti accattivanti. Durante questo ciclo, 48 ragazzi delle Facoltà di Ingegneria ed Economia si sono organizzati in piccoli gruppi e hanno sviluppato 12 business idea che hanno poi presentato a 30 venture capital e business angels. Il miglior gruppo ha vinto il Silicon valley study tour, due settimane negli USA ospiti di Google, Stanford, Facebook, Yahoo, IBM e altri.
Il grande successo dell’iniziativa è stato un incentivo a proseguire con l’Innovation Camp 2010, una settimana full immersion al Centro Studi di Roma Tre di Allumiere. InnovAction Lab, il ciclo di incontri con la presentazione finale delle idee, darà la possibilità ai migliori di partecipare a InnovAction Camp, la Summer School ad Allumiere.
I primi classificati riceveranno in premio il Silicon Valley study tour, il secondo e il terzo classificati l’Israel study tour, una settimana di viaggio studio in Israele, con base all’Università Technion e visite a start-up, incubatori e laboratori israeliani. La novità di questa edizione è che potranno partecipare al Campo anche gli studenti delle Facoltà di Architettura e Scienze MM. FF. NN. di Roma Tre e gli studenti selezionati degli altri Atenei romani.
Il programma della presentazione del 7 a Palazzo Madama prevede i saluti di Nicola Zingaretti, Presidente della Provincia di Roma; Guido Fabiani, Rettore Università Roma Tre; Francesco Saverio Profiti, Direttore Sistemi informativi di LAIT. L’ InnovAction Lab verrà presentato da Augusto Coppola e Paolo Merialdo.

Alessia Maria Abrami

Google+
© Riproduzione Riservata