• Google+
  • Commenta
17 aprile 2011

XVI edizione di “Linea d’Ombra – Festival Culture Giovani”

Linea d’Ombra è una manifestazione promossa dall’associazione SalernoInFestival, che vuole abbracciare la Cultura in ogni sua forma – cinematografica, scritta, musicale, performing art e gastronomica – e che vuole rivolgersi soprattutto ai giovani. Questa XVI edizione, diretta da Peppe d’Antonio e Agostino Riitano, ha avuto per tema “Madre/patria: tra qui e l’altrove”.Un modo tutto personale per celebrare i 150 ani d’unità d’Italia, che vuole scavare a fondo nell’ “l’identità di un popolo che da anni fa i conti con confini mobili, spazi sfumati, trincee abbandonate o inservibili.” Molte le novità dell’edizione 2011; tanto per cominciare, la “colonizzazione” di nuovi spazi, oltre al Complesso monumentale di Santa Sofia e del Teatro Cinema Augusteo, ossia il Teatro delle Arti e il Cinema Fatima.

Inoltre, quest’edizione ha lanciato per la prima volta la “giuria web di qualità,” creata in collaborazione con cinecircoli, studenti di cinema e redattori dei principali siti web e blog di cinema, confermando la sua volontà di aprirsi a tutte le espressioni della cultura e della comunicazione contemporanee, oltre a favorire la creazione di un vasto network unito dalla passione per il cinema.

Oltre allo storico concorso internazionale CortoEuropa, che vede la partecipazione di ben 30 titoli di finzione, realizzati da giovani autori europei tra il 2010 e il 2011, quest’edizione inaugura CampaniaCorto, concorso di 8 opere riservato alle produzioni indipendenti di cortometraggi realizzati da autori Campani.

Oltre alla proiezione di numerosi film fuori concorso, tra i quali “Rimbò,” corto vincitore del bando di concorso Linea d’Ombra 2010 e “Nun sia maje dio,” videoclip del gruppo locale Malatja per la regia di Luigi Marmo, cortista vincitore del concorso Linea d’Ombra 2010, non sono mancati i momenti di svago e gioco. Un esempio è stato l’evento “Fratelli d’Italia, di notte,” durante il quale un gruppo di 150 cinefili ha trascorso un’intera notte (tra 15 e 16) all’interno del Complesso monumentale di Santa Sofia per vedere 7 cult. In palio, dopo un quiz all’alba, un montepremi di 500 euro.

Non meno importanti sono stati i 2 workshop con Giorgio Diritti e Gianfranco Pannone, il “Progetto Scuola” dedicato a 3.500 studenti salernitani (con la visione di alcuni film), gli incontri con Diego De Silva e Diego Bianchi, i momenti dedicati ai documentari, alla Peforming Art e all’arte culinaria con “Cibo e Cultura.”

Marilena Grattacaso

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy