• Google+
  • Commenta
29 Maggio 2011

L’analisi del voto in Calabria al centro di un seminario all’Unical

Lo scorso 11 e 12 maggio, si sono svolte le elezioni amministrative in Italia. Anche i calabresi, come milioni di italiani, sono stati chiamati a scegliere per il rinnovo di sindaci e consiglio di quattro città capoluogo di provincia: Cosenza, Reggio Calabria, Crotone, Catanzaro e di presidente e consiglio della provincia di Reggio Calabria. La competizione elettorale, ha visto coinvolti anche diversi importanti centri della Calabria e altri comuni minori.

L’esito del voto è ancora incerto, considerato che nelle città di Crotone e Cosenza e nella provincia di Reggio si andrà al ballottaggio. Una tornata elettorale dunque, di enorme rilevanza, visto che che i maggiori centri calabresi sono stati al centro della competizione.

L’Università della Calabria, si inserisce a pieno titolo nel dibattito, promuovendo un seminario dal titolo: “Le elezioni amministrative del 2011 in Calabria”. L’appuntamento è per mercoledì 1 Giugno presso la sala stampa situata nell’aula magna dell’ateneo calabrese in Arcavacata di Rende. il seminario è stato promosso dal dipartimento di sociologia e scienza politica in collaborazione con l’osservatorio politico istituzionale della facoltà di scienze politiche.

Analizzare e dibattere, “a caldo”, la tornata elettorale in Calabria, attraverso la presentazione di dati e relazioni nel tentativo di offrire una lettura più approfondita del sistema politico calabrese. Questo è l’obiettivo che si pongono gli organizzatori. Coordinerà i lavori il preside di scienze Politiche, prof. Guerino D’Ignazio a cui seguiranno gli interventi de professori: Antonio Costabile, Roberto De Luca, Pietro Fantozzi. Prevista la partecipazione di esperti del settore e autorità pubbliche.

Da evidenziare che l’osservatorio politico istituzionale dell’UniCal, è ormai divenuto punto di riferimento centrale, considerato che costantemente monitora i flussi elettorali nelle principali tornate elettorali.

Vincenzo Amone

Google+
© Riproduzione Riservata