• Google+
  • Commenta
9 Maggio 2011

Regione Puglia per gli studenti: assegnati i fondi per le borse di studio

La mano del governo continua a inveire sull’Istruzione, sforbiciando qua e là il tessuto scolastico e universitario, sfilacciandone i bordi e alterandone la forma. Ma nel loro piccolo, ogni regione cerca di aiutare il più possibile questa branca così importante per la crescita sociale, e la regione Puglia ne è un esempio.La Giunta regionale ha infatti assegnato all’ADISU-Puglia, Ente strumentale della Regione per gli interventi in materia di diritto allo studio universitario, l’importo di 9.700.000 euro per l’assegnazione delle borse di studio per l’anno scolastico 2010-2011 in favore dei Comuni Pugliesi. L’importo complessivo è di € 11.210.076,00.

Ma sono numerosi i corsi e i bandi inaugurati dalla regione Puglia durante l’anno, per aiutare i giovani studenti e laureati a trovare un impiego o a supportare economicamente il proprio cammino scolastico. Un esempio sono le tre borse di studio indette ad aprile 2011, pari a 15 mila euro ciascuna, per garantire il perfezionamento scientifico e professionale di sei laureati presso l’Ufficio Regionale di Bruxelles.

Ulteriori opportunità di maturazione professionale e incremento dell’esperienza lavorativa sono state offerte ai giovani pugliesi grazie al progetto “Alice nelle città”, promosso dall’Assessorato alla Mobilità per supportare l’utenza “debole” della strada, all’interno del quale è stato istituito un gruppo regionale denominato “Animatori dell’integrazione”. All’interno di tale gruppo sono stati inserite 18 unità junior laureate e ulteriori 5 unità.

Inoltre, all’interno del Progetto “Alice nelle città” la Giunta Regionale ha deciso di inglobare sia l’iniziativa “Mente Lcale”, programma per la mobilità sicura e sostenibile, sia con “Cicloattivi”, che sostiene lo sviluppo della mobilità ciclistica e ciclopedonale.

Marilena Grattacaso

Google+
© Riproduzione Riservata