• Google+
  • Commenta
18 Maggio 2011

Università di Padova : Conferenza con Renato Lazzarin

Il fabbisogno di energia mondiale è in continua crescita e deve fare i conti con la diminuzione delle risorse disponibili: le energie pulite potrebbero diventare la chiave risolutiva di questo trade off.
Se le strategie internazionali puntassero tutte su fonti energetiche alternative allora nel 2050 queste ultime potrebbero coprire l’80% della richiesta mondiale, come si evince dal recente studio condotto dall’Intergovernmental Panel on Climate Change, organismo delle Nazioni Unite che ha il compito di studiare i cambiamenti climatici.
Nello specifico, una convergenza “totale” di politiche energetiche raggiungerebbe la copertura del 77% del fabbisogno, in un alternativo scenario pessimistico il 15%.
Rimane il fatto che le fonti rinnovabili ridurranno le emissioni e potrebbero consentire un risparmio tra i 220 e i 560 miliardi di tonnellate di anidride carbonica, una diminuzione, nel periodo dal 2010 al 2050, che permetterebbe di contenere l’aumento della temperatura globale entro i 2°.

Domani giovedì 19 maggio alle ore 18.00 in Aula Magna del Collegio Morgagni in via San Massimo 33, a Padova, Renato Lazzarin terrà una conferenza dal titolo Fabbisogni e risorse di energia: problemi e prospettive organizzata dall’Associazione Alumni della Scuola Galileiana di Studi Superiori e dalla Scuola Galileiana di Studi Superiori di Padova.

Renato Lazzarin è professore ordinario in Gestione dell’energia al Dipartimento di Tecnica e gestione dei sistemi industriali dell’Università di Padova, dove insegna Gestione dell’energia e Fisica tecnica nel Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale. Autore o coautore di oltre 200 pubblicazioni scientifiche, prevalentemente nel settore delle energie rinnovabili e del risparmio energetico con frequenti contributi anche su riviste specializzate internazionali.

Per informazione: 049 827 8938/8969 e scuola.galileiana@unipd.it

Google+
© Riproduzione Riservata