• Google+
  • Commenta
22 Maggio 2011

Uscire dal mondo dell’Università

La Elsa, l’associazione europea degli studenti di legge, ha promosso la seconda edizione di una competizione di grande interesse e rivolta agli studiosi di legge.

Si tratta di una simulazione processuale di diritto civile volta a mettere alla prova gli aspiranti principi del foro delle università romane.

Roma Moot Court Competition” è il nome di questa simulazione che ha visto le squadre partecipanti confrontarsi su un caso fittizio.

Una volta selezionati il miglior attore ed il miglior convenuto, questi si sono sfidati nella corte di Cassazione alla presenza del pubblico e di un collegio giudicante con un giudice della Corte di Cassazione.

Non capita tutti i giorni di trovarsi nell’aula magna della Corte di Cassazione:una splendida cornice per questa emozionante esperienza tramite cui i ragazzi hanno avuto la possibilità di avvicinarsi al mondo del lavoro.

E’ stata un’occasione, fra l’altro, per attestare sul campo la propria preparazione. Il livello di preparazione riscontrato è ottimo.

Il professore che ha redatto la causa discussa ha spiegato che la scelta del caso è stata fatta cercando di bilanciare le ragioni dell’attore e quelle dei convenuti.

Appartentente alla squadra di questi ultimi e vincitrice della causa è Maria di Martino; lei ha espresso la grande soddisfazione per aver conseguito il premio di maggior oratore ma ha sottolineato soprattutto quanto sia stata un’esperienza costruttiva a livello personale.

La squadra degli attori ha avuto tra i suoi componenti un ragazzo che per il secondo anno ha partecipato alla competition: Graziano Passarello. Egli ritiene che questa bella iniziativa costituisca uno stimolo per il miglioramento dei propri errori.

Questo tipo di eventi, insomma, è molto importante per la formazione degli studenti poiché permette il confronto con una realtà che si mantiene in genere distante dallo studio.

Dunque, si è trattato di un’esperienza altamente formativa che ha messo alla prova gli aspiranti principi del foro delle università romane e che ha mostrato quanto sia fondamentale, ai fini di una maggiore comprensione, l’applicazione pratica di ogni studio teorico proposto nelle università.


Roberta Nardi

Google+
© Riproduzione Riservata