• Google+
  • Commenta
3 giugno 2011

“Leggere per capire leggere per fare”. All’UniCal si allena la mente dei ragazzini

Un momento fondamentale nello sviluppo e nel processo di formazione delle nuove generazioni, passa attraverso gli studi nelle scuole secondarie di primo grado. In questa fase delicata, il giovane studente getta le basi per il proprio futuro e comincia ad acquisire gli strumenti utili allo sviluppo delle proprie capacità intellettive. Un passaggio obbligato quello delle scuole secondarie di primo grado, in cui si comincia a prendere coscienza delle proprie capacità e potenzialità. In questa fase dunque oltre agli studi istituzionali, c’è bisogno di approfondire ed affinare il proprio metodo di studio e le competenze che gradualmente si acquisiscono.

Non sempre ciò è possibile all’interno degli istituti secondari, per questa ragione, il dipartimento di filologia dell’UniCal, in collaborazione con la regione Calabria ha promosso l’iniziativa: Leggere per capire, leggere per fare, inserita nel piano di diritto allo studio promosso dall’ente regionale nel 2009 e tutt’ora in piena fase di realizzazione e sviluppo, rivolta prevalentemente agli studenti delle scuole medie.

il progetto a cadenza annuale ha coinvolto, quest’anno, cinquecento alunni e diciotto istituti di Scuola Secondaria di I Grado distribuiti su tutto il territorio regionale. Molteplici gli obiettivi che si pongono gli organizzatori. Nello specifico sono tre le finalità del progetto: introdurre pratiche didattiche innovative nell’ambito dell’educazione linguistica, offrire ulteriori occasioni di apprendimento e maturazione per favorire il successo scolastico, stimolare nei pre-adolescenti l’amore per la lettura.

Si punta inoltre, a combattere il fenomeno della dispersione scolastica e dell’ abbandono precoce degli studi, trasmettendo nei giovani, la passione per lo studio e facendo loro comprendere l’ importanza dell’ istruzione.

L’ultimo evento del ciclo d’incontri è previsto per il prossimo quattro Giugno nei locali dell’Aula Magna dell’ateneo calabrese. Nello specifico la giornata, sarà animata dall’incontro con la scrittrice eritrea Ribka Sibhatu che presenterà il libro “Aulò Canto poesia dall’Eritrea, i “momenti di lettura interpretativa” a cui seguirà, la sessione “spazio espositivo” delle produzioni elaborate dagli alunni nel corso dei laboratori realizzati e svolti nell’ambito del progetto.

Vincenzo Amone

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy