• Google+
  • Commenta
7 luglio 2011

Palazzo delle Esposizioni di Roma

Quando la bocciatura ci serve da stimolo

Un’immersione nel colore e nella forma, nello spazio e nello sperimentalismo

Quando la bocciatura ci serve da stimolo
Un’immersione nel colore e nella forma, nello spazio e nello sperimentalismo

Martedì 5 luglio. Esco di casa. Corro sotto la pioggia in Facoltà per sbrigare un paio di cose al volo. Faccio tutto in fretta e furia per tornarmene a casa il prima possibile, sono immersa in uno studio matto e disperatissimo e non c’è un minuto da perdere… non sapevo ancora che di lì a poco avrei buttato al diavolo tutti i miei buoni propositi.

Ed infatti, mi imbatto in G. e D. (due cari compagni di Università), reduci da un esame di Storia dell’Arte andato male.
Ora direte, dopo un esame andato male, cosa c’è da festeggiare ??
Fosse stato per me sarei scappata a casa piena di rabbia !

Ci prendiamo un caffè, ci raccontiamo le ultimissime sulle nostre vite e decidiamo di riempire insieme un pomeriggio.
G. propone una mostra. Io l’appoggio, D. ci asseconda. Si va.

Il Palazzo delle Esposizioni di Roma ospita 100 capolavori dell’arte europea dell’800 e del 900. Direi in tema con il loro esame andato male !!

In dieci minuti siamo lì. La mostra prevede un percorso ricco di storia e di ideologie forti dal Rinascimento alle Avanguardie, passando per il Realismo, l’Impressionismo ed il Simbolismo.

Impegnativa, ma non ci perdiamo d’animo.

Articolata in sette scansioni stilistico-cronologiche, l’esposizione riflette, attraverso i capolavori dei suoi protagonisti, l’incalzante avvicendarsi di stili, correnti, movimenti artistici che, tra condivisioni e conflitti, ha determinato l’appassionante progresso della storia dell’arte europea.

La Mostra è curata da Felix Kramer che ha portato questi capolavori della storia dell’arte europea dallo Stadel Museum di Francoforte.

Un’occasione unica dunque, per ammirare in Italia le collezioni del celebre museo di Francoforte; una delle più ricche e prestigiose raccolte europee d’arte antica e moderna.

La mostra apre sullo scenario del classicismo tedesco di primo Ottocento, introdotto dal celeberrimo ritratto di Goethe in riposo sullo sfondo della campagna romana, realizzato da Tischbein nel 1787.
A seguire, un vasto omaggio alla pittura francese – dai paesaggi realisti di Corot e Courbet al radioso impressionismo dei ritratti di Renoir fino alle sontuose atmosfere parigine di Degas.
Lo snodo centrale della mostra è dedicato al Simbolismo, rappresentato dai suoi protagonisti assoluti (Bocklin, Moreau, Munch) con le loro evocazioni di mondi immaginati e inquitanti.

La quinta sala dà spazio a capolavori dell’Espressionismo tedesco, rappresentato dai gruppi Die Brucke e der Blaue Reiter.

A Max Beckmann, artista di marca espressionista ma difficilmente riconducibile ad una corrente precisa, è dedicata un’intera sezione, mentre lo sperimentalismo visionario di artisti come Max Ernst, Paul Klee e Pablo Ricasso offre, nell’ultima sezione, in conclusione della mostra, una panoramica d’eccezione sul confine novecentesco della modernità.

L’entusiasmante collezione resterà ospite del palazzo delle Esposizioni fino al 17 luglio 2011, affiancata da diverse iniziative ludico–didattiche e di approfondimento.

I miei piani non erano questi, è vero, eppure si direbbe, il pomeriggio non è andato perso.
Il mio dunque, non è soltanto un invito a recarsi alla mostra, per cui vale sicuramente la pena lasciarsi rapire per un pomeriggio, ma un chiaro esempio di come le bocciature, gli esami non superati siano a volte motivo di stimolo, un incoraggiamento a fare di più, ad impiegare il proprio tempo in qualcosa che ci appassiona e che senza dubbio, ci tornerà utile… almeno per il prossimo appello di Storia dell’Arte !!

Margherita Teodori

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy