• Google+
  • Commenta
12 luglio 2011

Unical e “Notti di Fata Morgana” un connubio tra cinema e cultura

Dopo il grande successo delle edizioni precedenti e della sezione invernale svoltasi quest’anno, il festival cinematografico “Notti di Fata Morgana” è tornato all’UniCal. Nelle giornate dal 5 al 9 Luglio, infatti, l’ateneo calabrese è stato scenario di una serie di iniziative inserite nell’ambito della kermesse cinematografica che hanno avuto come tema centrale “il cinema in viaggio” con particolare riferimento alla figura di Pier Paolo Pasolini e alle sue pellicole.

Il festival ha preso il via il 5 Luglio presso il Cams (piccolo teatro Unical) con un incontro dal titolo suggestivo“A proposito di Pasolini e Citti” dove sono intervenuti il presidente del festival, Roberto De Gaetano, il direttore artistico Bruno Roberti, il critico cinematografico Mario Sesti e il presidente di Festivart, Gino Crisci.

De Gaetano, presidente Corso di Laurea Magistrale in Linguaggi dello Spettacolo, del Cinema e dei Media presso L’UniCal, dopo i saluti istituzionali, ha ricordato i numerosi progetti realizzati dal corso stesso e successivamente si è soffermato sulla poliedrica figura di Pasolini. Pasolini è stato definito come un intellettuale a tutto tondo che ha lanciato un messaggio di stretta attualità, come testimonia del resto l’enorme interesse suscitato dalle opere e dalla cinematografia in ambito accademico e nella società civile, di uno dei più grandi intellettuali del Novecento italiano.

La serata è proseguita con la proiezione di alcuni film: “La voce di Pasolini” di Matteo Cerami e Mario Sesti, ” Tutti al mare” ancora di Cerami, “Casotto” di Sergio Citti, ” Le mura di Sana’a “ dello stesso Pasolini, mentre, negli spazi antistanti l’anfiteatro sono state posizionate delle istallazioni video che hanno contribuito a presentare agli spettatori la prolifica figura di Pasolini.

Il 6 Luglio alle ore 15 nell’aula Dioniso si è vissuto un momento di straordinaria importanza grazie al seminario a cura di Alessandro
Canadè
(docente di cinema all’Unical e responsabile, in questa occasione, del coordinamento degli incontri con gli autori) dal titolo “Pasolini oggi”, dove sono intervenuti Alessia Cervini (Università di Messina), Giacomo Manzoli (Università di Bologna), Bruno Roberti e Mario Sesti.

Alle ore 18:00, presso la libreria Ubik di Cosenza, è stato presentato l’ultimo libro di Roberto De Gaetano: “Nanni Moretti. Lo smarrimento del presente” (Pellegrini Editore). Hanno preso parte alla presentazione discutendo delle tematiche del libro Giacomo Manzoli, Raffaele Perrelli(Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia), Mario Sesti e il numeroso pubblico intervenuto all’incontro.

Alle ore 20:00, nuovamente al Cams, si è discusso sul progetto “Per un archivio liquido dell’identità” con il regista Paolo De Falco del quale sono stati proiettati “Via Appia e “Frontera blanca” , lo scrittore Antonio Pascale e l’architetto Mario Festa. Sono seguite la proiezione di tre documentari girati dallo scrittore Gianni Celat,“Strada provinciale delle anime”, “Il mondo di Luigi Ghirri” e “Case sparse-Visioni di case che crollano”. Dalle 20:00 il pubblico ha potuto, inoltre, apprezzare le istallazioni a cura di Antonio Rezza e Flavia Mastrella, “Paesaggi meridiani/ Delitti sul Po“.

Venerdì 8 luglio, alle ore 20, è stato presentato il numero tredici di “Fata Morgana”. Quadrimestrale di cinema e visioni”, diretto da Roberto De Gaetano, dal quale prende avvio l’intero progetto del festival. Alla presentazione hanno partecipato i docenti Unical: Marcello Walter Bruno (componente del comitato direttivo della rivista) e Fortunato Maria Cacciatore (collaboratore).

Il numero tredici della rivista, sempre a carattere fortemente monografico, è dedicato al tema della “Potenza” e si apre con una lunga conversazione, a cura di Daniele Dottorini e Bruno Roberti, col regista Marco Bellocchio. Nei saggi contenuti nella rivista troviamo una serie di chiavi interpretative sul tema della Potenza, spaziando dal cinema alla politica e alla fotografia. Al suo interno, tra gli altri, sono presenti saggi di: Marcello W. Bruno , Roberto De Gaetano, Salvatore Tedesco, Tommaso Ariemma, Paolo B. Vernaglione, Fortunato M. Cacciatore, Alessia Cervini, Giacomo Daniele Fragapane, Benjamin Noys, Simone Arcagni, Marco Grosoli, Emanuele Crescimanno, Luca Venzi. La veste grafica della rivista, così come quella delle “Notti di Fata Morgana 2011”, sono curate da Bruno La Vergata.

L’ultimo giorno del festival, il 9 luglio, a chiusura delle proiezioni, c’è stata una grande festa che ha visto protagonisti Massimo Garritano e Vladimir Costabile, che hanno presentato al pubblico un originale progetto musicale: “A Dub Xperience – take a trip”, proponendo un sound in bilico tra il DUB inglese di fine anni ’90, le mistiche atmosfere psichedeliche tipiche dei ’70 e il jazz.

Uno straordinario momento dunque vissuto dall’Università che dimostra come l’ateneo calabrese si mostri attento alle dinamiche culturali e ai dibattiti in corso nel mondo accademico.

Vincenzo Amone

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy