• Google+
  • Commenta
19 settembre 2011

Al Congresso senese sulla cristallografia il Premio Nobel 2009 Ramakrishnan

E’ stato inaurato ieri 19 settembre il convegno XL Congresso nazionale dell’Associazione di Cristallografia che si terrà fino al 22 Settembre 2011 presso l’Università di Siena. Ha aperto i lavori del convegno il Premio Nobel per la Chimica 2009 Venkatraman Ramakrishnan, docente dell’Università di Cambridge, il quale ha dato un apporto fondamentale alla determinazione della struttura molecolare del ribosoma.

La cerimonia di inaugurazione è stata ospitata oggi 19 settembre nell’aula magna dell’Ateneo, in via Banchi di Sotto. Il convegno vedrà illustri scienziati attivi nel campo della mineralogia, fisica, chimica e biologia.

La cristallografia è una scienza che abbraccia diverse discipline. Non famosa al grande pubblico, avrà, secondo una nota dell’ateneo senese, un grande impatto sulla scienza e sulla tecnologia.

Ma in concreto vediamo quale apporto darà al mondo scientifico. La cristallografia permette di studiare e analizzare struttura atomica di diversi materiali quali i minerali, le molecole organiche ed inorganiche, i metalli, le proteine e i virus fino al ribosoma e al Dna polimerasi. Il ribosoma permette la sintesi proteica, mentre le Dna polimerasi sono enzimi che hanno la funzione di trasmettere le informazioni genetiche dal DNA presente nel nucleo al RNA (trascrivendolo), il cui culmine sarà il processo di sintesi proteica. Si creerà dunque una sorta di copia momentanea dell’istruzione genetica da riprodurre.

A cavallo tra gli ultimi due secondi sonon stati ben 41 gli scienziati che hanno ricevuto il premio nobel per scoperte che riguardano le discipline cristallografiche. Ad esempio, grazie a questa disciplina, nel 1945 è stata scoperta la pennicellina e dal 1953 è stato possibile studiare la struttura a doppia elica del DNA.

Oggi, la cristallografia permette di studiare i cristalli utilizzati per costruire i chips della memoria dei computer, i pannelli fotovoltaici, i dispositivi CCD di un normale oggetto di consumo: la macchina fotografica.

Qui il programma completo del Congresso : http://www.unisi.it/eventi/aic2011/

Google+
© Riproduzione Riservata